martedì 31 maggio 2011

Luci e colori, dal figurativo all'astratto Luigi Marengo allo Spazio Zero di Gallarate

 

L’archivio Luigi Marengo presenta


SPAZIO ZERO, via Ronchetti n. 6 Gallarate VA

tel./fax 0331.777472

 

Dal 11 al 26 giugno 2011

Inaugurazione sabato 11 giugno alle ore 18.00

 

Orario: da martedì a sabato 17.00-19.00,
domenica 10.00-12.00/17.00-19.00; lunedì chiuso
ingresso libero

 

 

Che siano paesaggi dell’anima o luoghi reali poco importa, Luigi Marengo è un artista puro capace di affrontare con uguale poetica sia il figurativo che l’astratto. Il segni sulla tela, rapidi, accostati, moltiplicati creano spazi, prospettive geometriche o orizzonti di marine.

Nella mostra che l’Archivio Marengo propone allo Spazio Zero, “Luci e colori, dal figurativo all’astratto. Opere di Luigi Marengo”, si presenta un originale percorso della creatività dell’artista mettendo a confronto le opere più strettamente legate al reale e quelle, dell’ultima produzione, vicine a una dimensione astratta.

L’esposizione organizzata da Metamusa Arte ed Eventi culturali dal 11 al 26 giugno è un rinnovato omaggio all’artista gallaratese scomparso nel gennaio del 2010.

Luigi Marengo per tutta la sua carriera artistica si muove da una pittura figurativa a una rappresentazione astratta, con facilità e disinvoltura dando pari dignità all’una e all’altra. La ricerca sul colore, le vibrazioni della luce sulla tela, la forza della materia si possono cogliere in entrambe le direzioni artistiche. Le marine e i paesaggi riportano alla memoria atmosfere di altri tempi capaci, con brevi tocchi di pennello, di evocare profumi e suoni della natura. Piccole barche sulla laguna di Venezia o insenature nascoste sulle sponde del Ticino, ritornano più volte nelle sue opere. Luoghi amati e paesaggi sognati.

Più ampia la produzione astratta dove la linea dell’orizzonte, che divide terra e cielo, si fonde con il piano e la mano vola libera sulla superficie, che sia tela, cartone o materiale di recupero. Dai primi quadri degli anni ’50 fino agli ultimissimi lavori il tocco veloce del pennello si ripresenta con soluzioni e moduli che ritornano più volte. Segni decisi e improvvisi, tratti repentini. Tra le figure geometriche Marengo cede al fascino del triangolo e del quadrato, resi con segni approssimativi, che diventano parti integranti della struttura dell’opera.

Artista attivo nel panorama dell’arte della provincia di Varese, non solo come autore ma come promotore d’arte e cultura, Marengo ha dedicato tutta la sua vita all’arte, condividendola con alcuni grandi maestri come Tadini, Fontana e Baj, con i quali trascorreva giornate intere a parlare d’arte e dedicandosi ad una ricerca originale del segno astratto fatto di colore, luce e impronta sulla tela, tesa a raccontare una figura, una storia o una emozione.

 

 

 

Per ogni informazione
METAMUSA
via C. Battisti, 9 - 21013 Gallarate (Va)

info@metamusa.it    www.metamusa.it

 

 

 

 

Luigi Marengo nasce a Gallarate nel 1928. Nel 1950 inizia la Pittura “informale segnica” da lui definita “istintivismo del segno”. La Camera dei deputati lo premia con medaglia d’Oro. Partecipa ad importanti Mostre Nazionali; nel 1966 è invitato al Premio Nazionale Città di Gallarate, la sua Opera è premiata e andrà a far parte del patrimonio artistico della Civica Galleria d’Arte Moderna di Gallarate. Nello stesso anno è invitato alla “Rassegna della giovane pittura Milanese”. Nel 1972 è di nuovo invitato al Premio Nazionale Città di Gallarate, dedicato all’arte sperimentale. Nel 1981 è invitato alla Mostra dedicata al Contributo dei Pittori della Provincia di Varese per l’Arte Italiana di questo secolo, svoltasi a Villa Mirabello Musei Civici di Varese. Nel 1985 il Museo del Gran Palais di Parigi, lo invita alla Mostra Internazionale del “Segno e scrittura”. Dal 1970 fa parte dei Pittori Professionisti della Provincia di Varese.

Fa parte dei Promotori del Premio Nazionale “Città di Gallarate” e collabora attivamente con la Galleria d’Arte Moderna.

È stato Docente presso l’Accademia del restauro “Aldo Galli” di Como, ed ha collaborato al Libro “COLORE” edito dall’Accademia. Luigi Marengo si spegne  Gallarate il 6 gennaio 2010.

 

L’Archivio Luigi Marengo è stato costituito nel 2006 per iniziativa dello stesso pittore Luigi Marengo e dal nipote Stefano Marengo che ne cura direttamente le opere. L’Archivio Luigi Marengo si propone di assicurare la tutela del patrimonio artistico di Luigi Marengo, promuovendo a livello Nazionale e Internazionale l’organizzazione di mostre e di ogni altra iniziativa volta alla promozione e divulgazione delle opere, prendendo le misure necessarie anche di origine legale contro eventuali falsi o illeciti. Inoltre l’Archivio Luigi Marengo ha l’autorità del riconoscimento, la custodia e la registrazione delle opere. L’Archivio Luigi Marengo provvede inoltre alla conservazione e tutela del materiale d’archivio della biblioteca e di tutto il materiale di stampa relativo all’opera artistica e alla biografia di Luigi Marengo.



METAMUSA
Erika La Rosa


METAMUSA arte ed eventi culturali
via C. Battisti 9
I - 21013 Gallarate VA

www.metamusa.it

lunedì 30 maggio 2011

Nicola Piovani in concerto a Caserta 8 giugno




"Concerto In Quintetto", Belvedere di San Leucio, 8 giugno ore 21: il cinema, la letteratura e il teatro attraverso la musica di Nicola Piovani!
A pochi giorni dall'uscita del CD "In quintetto", Nicola Piovani e i suoi musicisti eseguiranno il loro repertorio nel meraviglioso complesso monumentale di Belvedere di San Leucio nel Cortile di San Ferdinando.
Il concerto in quintetto è libera riscrittura di musiche composte dall'autore, nel corso degli anni, per il cinema, il teatro, i cantanti, la televisione. Brani noti al grande pubblico, come ad esempio La stanza del figlio, La vita è bella, La voce della luna, arrangiati per l'occasione da Nicola Piovani e reinterpretati da cinque solisti (Nicola Piovani Pianoforte, Andrea Avena Contrabbasso, Marina Cesari Sax e clarinetto, Pasquale Filastò Cello e chitarra, Cristian Marini Batteria e fisarmonica), fra i quali spicca il ruolo del pianoforte.
Oltre a proporre una carrellata delle colonne sonore cinematografiche, l'autore ha scelto anche lavori destinati al mondo del teatro (La melodia sospesa), della televisione (Annozero), delle canzoni d'autore (Suite De André) mentre una parte è dedicata alla mitologia greca (I Dioscuri, Il volo di Icaro, Narciso e Eco), fonte inesauribile di favole estremamente attuali che nel tempo continuano ad ispirare la creatività degli artisti. In "Quintetto" è anche un cd, prodotto dall'etichetta "La Voce della Luna", disponibile in tutti i negozi di dischi e negli store digitali.
Rispetto ai concerti di ampio organico orchestrale, il “Concerto in quintetto” è anche una riflessione più intima e flessibile, una musica che vuol mettere in risalto la cantabilità dei singoli strumenti e la duttilità ritmica di un organico agile, che permette all’invenzione solistica di rivelare lati nascosti fra le pieghe di partiture destinate all’origine a un repertorio corale, collettivo.
L’organico del nostro quintetto mescola suoni di strumenti classici e di strumenti moderni e anche popolari: il violoncello, la batteria, la chitarra elettrica, la fisarmonica oltre al pianoforte,  afferma Nicola Piovani,  e permette di avventurarsi in una indefinibilità linguistica, in un classico meticcio, che mi ha sempre affascinato. Navigare attraverso gli stilemi mi attrae  e finché ci sarà un pubblico disposto ad ascoltare queste musiche difficili da catalogare – si chiamino contaminate, trasversali, bastarde o come si vuole – finché insomma me le faranno suonare, io lo farò con grande gioia e impegno.
Pianoforte: Nicola Piovani
Clarinetto: Marina Cesari
Violoncello e chitarra: Pasquale Filastò
Contrabbasso: Andrea Avena
Batteria / Percussioni / Fisarmonica: Cristian Marini
Per informazioni: http://www.nicolapiovani.it/it/eventi/16/in-quintetto-a-belvedere-di-san-leucio-caserta.html

Silvia Palermo

Il cinema, la letteratura e il teatro attraverso la musica di Nicola Piovani! - Concerto In Quintetto - Belvedere di San Leucio, 8 giugno ore 21

A pochi giorni dall'uscita del CD "In quintetto", Nicola Piovani e i suoi musicisti eseguiranno il loro repertorio nel meraviglioso complesso monumentale di Belvedere di San Leucio nel Cortile di San Ferdinando.

Il concerto in quintetto è libera riscrittura di musiche composte dall'autore, nel corso degli anni, per il cinema, il teatro, i cantanti, la televisione. Brani noti al grande pubblico, come ad esempio La stanza del figlio, La vita è bella, La voce della luna, arrangiati per l'occasione da Nicola Piovani e reinterpretati da cinque solisti (Nicola Piovani Pianoforte, Andrea Avena Contrabbasso, Marina Cesari Sax e clarinetto, Pasquale Filastò Cello e chitarra, Cristian Marini Batteria e fisarmonica), fra i quali spicca il ruolo del pianoforte.

Oltre a proporre una carrellata delle colonne sonore cinematografiche, l'autore ha scelto anche lavori destinati al mondo del teatro (La melodia sospesa), della televisione (Annozero), delle canzoni d'autore (Suite De André) mentre una parte è dedicata alla mitologia greca (I Dioscuri, Il volo di Icaro, Narciso e Eco), fonte inesauribile di favole estremamente attuali che nel tempo continuano ad ispirare la creatività degli artisti. In "Quintetto" è anche un cd, prodotto dall'etichetta "La Voce della Luna", disponibile in tutti i negozi di dischi e negli store digitali.

Rispetto ai concerti di ampio organico orchestrale, il "Concerto in quintetto" è anche una riflessione più intima e flessibile, una musica che vuol mettere in risalto la cantabilità dei singoli strumenti e la duttilità ritmica di un organico agile, che permette all'invenzione solistica di rivelare lati nascosti fra le pieghe di partiture destinate all'origine a un repertorio corale, collettivo.

L'organico del nostro quintetto mescola suoni di strumenti classici e di strumenti moderni e anche popolari: il violoncello, la batteria, la chitarra elettrica, la fisarmonica oltre al pianoforte,  afferma Nicola Piovani,  e permette di avventurarsi in una indefinibilità linguistica, in un classico meticcio, che mi ha sempre affascinato. Navigare attraverso gli stilemi mi attrae  e finché ci sarà un pubblico disposto ad ascoltare queste musiche difficili da catalogare – si chiamino contaminate, trasversali, bastarde o come si vuole – finché insomma me le faranno suonare, io lo farò con grande gioia e impegno.

Pianoforte: Nicola Piovani

Clarinetto: Marina Cesari

Violoncello e chitarra: Pasquale Filastò

Contrabbasso: Andrea Avena

Batteria / Percussioni / Fisarmonica: Cristian Marini

Per informazioni: http://www.nicolapiovani.it/it/eventi/16/in-quintetto-a-belvedere-di-san-leucio-caserta.htm

Giornata senza Tabacco - Lilt e Consigliera di parità insieme - Martedì 31 maggio 2011

Martedì 31 maggio si celebrerà la Giornata Mondiale senza Tabacco indetta dall'Organizzazione Mondiale della Sanità. Alle ore 10 presso il Caffè del Centro in via San Carlo a Caserta, il Presidente provinciale della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (Lilt) Enzo Battarra, la Presidente della Consulta provinciale femminile della Lilt Angela Maffeo e la Consigliera di parità Francesca Sapone presenteranno una lettera aperta per la lotta al tabagismo.

Hanno confermato la Loro presenza all'iniziativa il Presidente della Provincia Domenico Zinzi, il Sindaco di Caserta Pio Del Gaudio, l'Assessore provinciale per le Politiche Sociali e Sanitarie Rosa Di Maio e il Presidente della V Commissione consiliare permanente Servizi Sociali, Sport, Spettacolo e Turismo della Provincia di Caserta  Francesco Bortone.

Sempre martedì 31 maggio la Referente di zona della Lilt Caserta, Sara Viggiano, grazie all'impegno dei volontari Serena Bagaglia, Franco Cardarelli, Loredana Ciolli, Vincenzina Cipollone, Stefania Frattini, Caterina Gianfrancesco, Alessandra Iacovone, Lia Macri, Annina Russo, Annamichela Russo e Marcella Viti, e grazie alla generosità dei numerosi sponsor, ha organizzato a partire dalle ore 18 un convegno informativo che si terrà presso la sala consiliare del Comune di Capriati a Volturno.

Dopo i saluti del Sindaco Giovambattista Viccione, la Referente Lilt Sara Viggiano informerà i presenti sulle motivazioni dell'iniziativa e sull'indispensabile attività di prevenzione e sostegno della Lilt. L'incontro dibattito di Capriati vedrà la presenza di esperti del settore sanitario che relazioneranno sul problema fumo e sulle conseguenze catastrofiche che lo stesso crea all'organismo dei fumatori, ma anche di chi non fuma.

Inoltre, le attività per la Giornata Mondiale Senza Tabacco hanno già visto impegnati i volontari della Lilt di Caserta, coordinati da Amelia Di Meo, sabato 28 maggio nella piazza principale di Ruviano in occasione della cerimonia di chiusura della manifestazione "Gioco Sport" che ha coinvolto i circoli didattici dei comuni del caiatino.

 

Lilt Caserta Comunicazione

May Fest 2011 all'Opera Salesiana - Premiate le Eccellenze Casertane -

(Di Candalino Salvatore) Caserta - Anche quest'anno l'Opera Salesiana di Caserta ha aperto i suoi spazi ed i suoi cortili ai giovani, con lo stesso spirito che, fin dalla fondazione, ha guidato i Salesiani nel loro lavoro e che a tutt'oggi, ne caratterizza l'impegno: fare buoni cristiani ed onesti cittadini.

 

Mayfest 2011 è stata un'opportunità per i giovani delle Scuole Secondarie di Primo e Secondo grado per incontrarsi e misurarsi in competizioni sportive ed artistiche; una occasione per conoscere e confrontarsi con le eccellenze del nostro territorio: dal cinema alla musica, dal teatro alla letteratura, dal giornalismo alla televisione, dall'arte allo sport, dall'economia alla ricerca scientifica.

 

Durante la serata conclusiva del May Fest 2011, tenutasi il 24 maggio u.s. presso il Teatro dei Salesiani di Caserta, si sono esibiti i vari gruppi artistici che hanno vinto nelle varie sezioni (canto, musica, teatro, ecc…).

Un plauso particolare per il gruppo di musica popolare Corepolis, che si è esibito nel corso della serata ed è stato premiato come eccellenza casertana in campo artistico. Il gruppo è formato da Doralisa Barletta (voce), Biagio Rossetti (voce, chitarra), Francesco Faraldo (percussioni), Pina Valentino (Percussioni), Vincenzo Faraldo (contrabbasso), Anastasia Cecere (flauti), ed Emilio Di Donato (mandola e chitarra) già fondatore e direttore della prestigiosa Orchestra Popolare Campana.

 

E' stata quindi la volta di Antonio Diana (imprenditore ambientalista) titolare della Erre Plast, un'azienda di Gricignano d'Aversa che si occupa del riciclo di materie plastiche, premiato come Eccellenza Casertana. Nella terra dove domina il clan dei Casalesi e dove le strade sono invase dalla spazzatura, Antonio risponde con il lavoro quotidiano, insieme al fratello Nicola. E per le sue attività nel riciclo dei rifiuti, quest'anno è stato nominato da Legambiente ambientalista dell'anno.

 

L'ultimo premio ad un'Eccellenza Casertana, è stato conferito, alla memoria, ad Anastasia Guerriero, Medico e Scienziata che ha dedicato tutta la vita alla lotta contro le leucemie infantili. Dopo una lunga attività clinica presso l'Oncoematologia dell'Annunziata di Napoli, la Clinica Pediatrica di Hannover, il Children's Hospital di Filadelfia, si è dedicata alla Ricerca scientifica ed è stata ospite di prestigiosi Istituti  come il Kimmel Cancer Center di Filadelfia, la Emory University di Atlanta e la Penn University dove ha realizzato studi d'avanguardia sulla terapia genetica dei tumori. Negli ultimi anni ha lavorato come Direttore Medico Oncologico alla Pfizer, a New York.

 

La serata è stata ripresa da TV LUNA SAT e trasmessa integralmente.

Presentato God is Woman - Casagiove - Cineclub Vittoria

(Di Candalino Salvatore) - God is Woman è un progetto ideato e messo a punto da Alessia Caliendo insieme all'avv.Giovanna Barca.

La presentazione, avvenuta con una serata presso il Cineclub Vittoria, è stata a cura di Set, Gaetano Ippolito e Terra di Cinema.

God is Woman è anche l'attesissima collezione di Alessia Caliendo, realizzata con originali wax africane in collaborazione con la cooperativa sociale NewHope, nata da un sogno della comunità casertana Rut che gestisce un centro per giovani donne migranti vittime di situazioni di violenza e sfruttamento.

Hanno sfilato due sundresses bon ton nel segno delle collezioni LittleBlackDress  www.littleblackdress.it  e la t-shirt simbolo dell'iniziativa, acquistandola 2 euro della vendita verranno donati al progetto "Una mano tesa per Tharaka" (www.tharakahospital.org)

I gioielli sono stati prodotti in collaborazione con Anna Cino che, nello stesso contesto, ha presentato alcune delle sue creazioni più famose.

5 le mannequin truccate da Elena Crocco e pettinate da Giovansante Hair, patnership dell'iniziativa.

La collezione sarà presente al prossimo Fashion Camp di Milano, il 10 e 11 giugno, presso lo stand del marchio.

I ringraziamenti vanno a tutti coloro che, nel nome delle donne, hanno collaborato al primo step di quella che ci auguriamo possa proseguire come una grande opera di solidarietà.

Errico Fabio Russo e Alfonso Papa autori degli scatti.

Scientia magistra vitae. Manifestazione di chiusura. - Valorizzare la Scienza e la sua memoria storica - Martedì 31 maggio

Martedì 31 maggio dalle ore 18.30, in  Caserta, Istituto Tecnico "Buonarroti" si terrà la
Manifestazione di chiusura del progetto e la presentazione del DVD degli elaborati del progetto

 

"Scientia magistra vitae" - Creare, Conoscere, Diffondere e Valorizzare la Scienza e la sua memoria storica.

 

Il fitto calendario di attività ha visto la realizzazione, sin da gennaio 2011, di mostre, conferenze, attività laboratoriali e di approfondimento gratuite per docenti, studenti e cittadini che il DVD, distribuito gratuitamente, documenta. Il DVD contiene anche i testi e le immagini pubblicate nel catalogo a stampa.

 

In particolare, il lavoro in presentazione illustra il percorso educativo predisposto dai docenti delle tre scuole per gli studenti dei loro istituti che hanno seguito dei percorsi specifici di approfondimento: Scuola Media Paritaria "Sacro Cuore" Caserta (botanica ed astronomia attraverso i libri della Biblioteca Palatina della Reggia di Caserta), Istituto Tecnico Nautico "Duca degli Abruzzi" Napoli (la mostra CronosToposNautes, IT "Buonarroti (la storia della matematica dalla geometria dell'antichità alla trigonometria araba e rinascimentale e la sezione di scienze pure del Museo "Michelangelo"). Inoltre, il DVD contiene tutti i materiali prodotti dal corso di aggiornamento per docenti sulla realizzazione di esperimenti didattici scientifici da realizzarsi a costo basso o nullo, tenuto dai proff. L. Smaldone e E. Sassi del Dipartimento di Fisica dell'Università "Federico II " di Napoli.

 

Il progetto è stato approvato e finanziato dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Scientifica, nel bando dell'anno 2010 della L. 6/2000 volta a promuovere "Iniziative per la diffusione della cultura scientifica".

 

Il progetto, di cui il "Buonarroti" è capofila, è stato realizzato in rete da: Istituto Tecnico Nautico "Duca degli Abruzzi", Napoli - Scuola Secondaria di Primo Grado Paritaria "Suore Riparatrici del Sacro Cuore", Caserta - Archivio di Stato di Benevento, Benevento - Archivio di Stato di Caserta, Caserta - Reggia di Caserta - Soprintendenza per i Beni Architettonici Paesaggistici Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province di Caserta e Benevento - Museo i Arte Contemporanea Città di Caserta, Caserta - Museo del Mare, Napoli - Museo "Michelangelo", Caserta - Associazione Culturale "Ave Gratia Plena", Limatola (BN) - Associazione Culturale "Francesco Durante", Caserta - Centro Studi per l'Insediamento Campano Sannitico di Trebula Balliensis, Pontelatone (CE) - Gruppo Archeologico "Trebula Balliensis", Pontelatone (CE).

 

Per l'occasione sarà possibile effettuare visite guidate gratuite alle collezioni Museo "Michelangelo" (ultima partenza ore 19, termine ore 20).

 

venerdì 27 maggio 2011

COLLETTIVA 'PULSE ART' - SLIDING ETRA FESTEGGIA IL PRIMO ANNO - Domenica 29 maggio alle ore 11

Dopo un anno ricco di iniziative, non solo espositive, Sliding Etra di Sant'Agata de'Goti curato dal casertano Nico Noviello, presenta la mostra Pulse Art che celebra il primo anno di vita e di arte della galleria domenica 29 maggio alle ore 11 con un aperitivo inaugurale. La selezione delle opere di 9 giovani artisti segna simbolicamente non solo l'apertura verso un nuovo anno di eventi d'arte e cultura dello spazio espositivo, ma indica anche la predilezione costante della Galleria per gli artisti giovani di qualità, una predilezione questa, affiancata però sempre da una certa attenzione rivolta anche ai nomi più noti del mondo dell'arte. La mostra, ad un anno esatto dalla nascita della galleria, allora inaugurata da una collettiva di grandi nomi, è ora invece contrassegnata da nuovi e promettenti artisti dell'arte italiana ed europea: Gianmaria Giannetti, Mauro ronstadiano Fiore, Donato Maniello, Gianfranco Rovatti, Roberto Di Bianco, Patrizio Cianci, Annalicia Caruso, armine Sibona, Alessio Delfino. La scelta di questi nove artisti mira volutamente alla mescolanza sia di generi artistici che di linguaggi e materiali diversi. A scandire il ritmo pulsante della mostra saranno dunque sia opere di scultura che pittura, così come opere fotografiche, installazioni fino ad opere realizzate nteramente con una biro. Racconterà le loro singole e diverse storie la presentazione alla mostra di Gabriella Ibello.

Riparte il cammino di Speranza - OfCa di via Cesare Battisti - Venerdì 27 maggio

Venerdì 27 maggio alle ore 19:00 all'OfCa di via Cesare Battisti, Speranza per Caserta terrà una manifestazione pubblica, la prima manifestazione dopo il successo straordinario ottenuto alle elezioni comunali di Caserta.

All'evento prenderanno parte gli aderenti e i simpatizzanti del movimento, sarà lasciato ampio spazio a chi volesse la parola, ma ad introdurre saranno i due nostri neo consiglieri Nicola Melone e Luigi Ebraico. C'è grande attesa su ciò che diranno, sui loro obiettivi di opposizione, sulle loro prime battaglie dall'interno del Comune, sulle loro proposte in consiglio. Ancor più attesa ci sarà per la posizione che vorrà prendere il movimento in questi anni di legislatura che si hanno davanti, molte anime sono dichiaratamente di sinistra, altre no. La sinistra ha ben tenuto omologati i voti intorno a Marino in questa tornata elettorale, il quale ha preso più voti delle liste che lo appoggiavano e chi oggi dice che Speranza per Caserta ha levato voti a Sel, cerca scuse, un semplice capro espiatorio per nascondere errori derivanti da scelte forse sbagliate di questa nuova formazione di sinistra. In ogni caso molti pensavano che buona parte dei voti del centrosinistra andassero al prof. Melone, ma così non è stato, anzi il contrario, parte dei voti che sono andati alla coalizione di centrodestra sono confluiti sul nostro candidato sindaco, segno evidente che la trasversalità di una alternativa credibile è materia "comune" al di là delle appartenenze o delle provenienze politiche. È questo che i cittadini cercano, obiettivi chiari, realizzabili e comuni senza la zavorra di una collocazione che non sia ad esclusiva vicinanza alle persone che vivono la città.

Domani sera ovviamente tutti sono invitati in questa prima serie di incontri che Speranza per Caserta avrà con la cittadinanza tutta per informare sui propri obiettivi e sui traguardi della città.

 

Marco Rossi
www.speranzaprovinciale.it

Addetto Stampa Speranza per Caserta

WALTER MAZZARRI IN ESCLUSIVA SU RADIO MARTE - Durante Marte Sport Live - Domani (ven 27) alle 12.30

Il tecnico del Calcio Napoli, Walter Mazzarri, domani, venerdì 27 maggio, sarà ospite in esclusiva sulle frequenze di Radio Marte nel contenitore sportivo "Marte Sport Live". Il tecnico, a partire dalle 12.30, sarà intervistato dai giornalisti della radio ufficiale della S.S.C. Napoli; si tratterà della sua prima intervista dopo l'atteso chiarimento col Presidente Aurelio De Laurentiis avvenuto qualche giorno fa.

Radio Marte è ascoltabile via etere su tutto il territorio campano e zone limitrofe, in streming sul web attraverso il sito www.radiomarte.it e sui dispositivi Apple (iPhone, iPad, iPod) attraverso l'app scaricabile gratuitamente dall'App Store.

giovedì 26 maggio 2011

Settimana di alto prefezionamento all'Arabesque - Incontri con Giorgia Maddamma

Caserta - Prosegue incessante l’attività di alto perfezionamento presso l’Associazione di Danza Arabesque; previsti a Caserta incontri con Giorgia Maddamma perfezionatasi presso la Folkwang Hochschule di Essen diretta da Pina Bausch (1994). La Maddamma ha studiato con Jèan Cèbron, Alfredo Corvino, Susanne Linke, Libby Nye e i solisti del Tanzteather Wuppertal (Lutz Forster, Malou Airaudo, Dominique Mercì, Annemarie Benati).

Dal 1996 al 2000 è stata solista presso il Tanztheater Munster diretto da Daniel Goldin (Folkwang Tanzstudio) e dal 2001 al 2002, trainer e assistente Limòn presso il Tanztheater Hagen diretto da Renate Killmann.

Giorgia Maddamma è attualmente docente ospite di Tecnica Moderna presso la Folkwang Universitet der Kunste di Essen. Altresì attesi i maestri,già noti agli allievi casertani :Arturo Cannistrà, responsabile dei progetti speciali di Aterballetto e Antony Heinl, danzatore e coreografo.

I laboratori di danza contemporanea/teatrodanza proposti, dice la direttrice artistica Annamaria Di Maio, partiranno dalla capacità di sentire, partendo dall’improvvisazione per arrivare alla Composizione di danze nella ricerca minuziosa della qualità artistica.

I laboratori si svolgeranno da giovedì 26 maggio, presso i locali dell’associazione Arabesque.

 

Caserta - Isa in mostra XIII edizione

 

(Di Candalino Salvatore) Caserta - “Dentro l’Unità d’Italia – Un viaggio lungo 150 anni per scoprire, capire, riflettere”. Questo il tema della manifestazione “Isa in mostra”, l’evento di fine anno del liceo artistico “San Leucio”, giunta alla 13° edizione, presso il Belvedere di San Leucio. Tre giorni di spettacoli, mostre, performance per dire alla città e al territorio che la storica fucina di talenti continua a sfornare artisti, promesse, fatti. «Anche quest’anno – ha detto Giuseppe De Nubbio, preside del liceo – abbiamo messo in campo tutte le nostre risorse, fatte di insegnanti, allievi, personale non docente altamente qualificati e fortemente legati all’istituzione in cui operano e vivono. Ci saranno mostre di pittura, scultura, design, architettura, moda che renderanno visibile il lavoro svolto durante tutto l’anno nelle varie classi e nei diversi laboratori. A queste si affiancheranno momenti di spettacolo fatti di danza, teatro, musica, sfilate di moda». Anche quest’anno le istituzioni hanno supportato l’evento, dall’amministrazione comunale a quella provinciale. L’inaugurazione venerdì 27 alle 11, presso la sala conferenze del Belvedere di San Leucio, dove porteranno il saluto Pio Del Gaudio, neo sindaco del capoluogo, Domenico Zinzi, presidente della Provincia di Caserta, Vincenzo Di Matteo, dirigente dell’ufficio scolastico provinciale, il preside del liceo Giuseppe De Nubbio. La vera novità di quest’anno è data dalla gigantesca istallazione, macchina scenica dedicata all’unità d’Italia, realizzata nel cortile dei serici dal team di architettura, guidato da Gianmaria Della Valle, Camilla Tariello, Luigi Colalillo, in collaborazione con l’Alfa Marmi e la Comefi & co. Nella serata di venerdì andranno in scena lo spettacolo “Free dance”, coordinato da Maria Teresa Cecchi e Erminia Pepe, la sfilata “Quando la Moda è con l’Italia Unita” progettata da Angela Tartaro, seguirà il concerto di Luca Rossi, ospite d’onore, performer e percussionista di tamburi a cornice. La serata di sabato si aprirà con il concerto del coro della scuola di cui è responsabile Angela Capasso con Giuseppe Scaravilli, a seguire “Free dance”, quindi lo spettacolo teatrale “Voci dall’Italia” coordinato da Vittorio Di Tommaso e Mariangela Branca. Domenica sera alla sfilata e alle danze si aggiungerà la Skrì Generation in “Passione estrema”, sfilata di body-painting. Hanno reso possibile l’evento i docenti: Elisa Carozza, Fabrizio Carta, Tommaso Cominale, Roberto Corsetto, Mimmo Di Dio, Mariarosaria Di Marco, Teresa Di Monaco, Michelina Gravina, Mario Latino, Barbara Parillo, Carmela Ragozzino, Giuseppina Ruggieri, Titti Russo, Antonia Scognamiglio, Peppe Sebastianelli, Anna Sgueglia, Enzo Toscano.

Tutto il programma potrà essere consultato sul sito www.isasanleucio.it.

Le mostre resteranno aperte fino al 5 giugno.

 

PASSEGGIATA AL TRAMONTO IN NATURA SUI COLLI DI CASERTAVECCHIA 29-5-11

PASSEGGIATA AL TRAMONTO IN NATURA SUI COLLI DI CASERTAVECCHIA 29-5-11

DOMENICA 29 MAGGIO 2011

Incontro e partenza passeggiata: Casertavecchia 380 mt – piazzale antistante chiesetta di San Rocco (quadrivio dove giungono un po' tutte le strade - zona parcheggi) ore 17 e 55
Arrivo: monte Virgo 620 mt
Lunghezza percorso: 5 km circa
Dislivello in salita: 250 mt
Tempi di cammino effettivo: 2 ore
Difficolta’: escursionistica di media difficoltà un po' ripida – partecipazione gratuita

Percorso sul sentiero per monte Virgo per ammirare lo spettacolare panorama al tramonto e serale della piana Casertana, sono raccomandati un paio di calzature adatti all’ambiente montano, tutto il percorso si svolge su sentiero, pranzo al sacco, la passeggiata è rimandata in caso di maltempo

Consigliabile portare una torcia, ogni responsabilità è individuale e non del direttore di gita

COORDINATORE DELL’ESCURSIONE: ALESSANDRO SANTULLI TEL. 3925322408

E’ Consigliabile chiamarmi entro domenica mattina per aderire all’escursione (il pomeriggio sarò in zona senza campo telefonico!) – alessandrosantulli@gmail.com

Al seguente link le foto della scorsa escursione al monte Virgo:
http://picasaweb.google.it/alesantulli/NotturnaMonteVirgo25710#
al seguente link i programmi delle prossime escursioni:
http://sentiericaserta.blogspot.com/
al seguente link i miei reportage fotografici:
http://sites.google.com/site/alessandrosantulli/

Il Bosco incantato - Campo estivo per bimbi dai 3 ai 5 anni -

Presso le scuole dell'infanzia :

Mary Poppins -Via Marchesiello 125

Parco Urbano - Caserta

 

La Ghianda - via Stellato 21

San Nicola la Strada (CE)

 

Abbiamo organizzato un campo estivo rivolto specificatamente ai bambini più piccoli, tra i 3 e i 5 anni.

Proponiamo attività divertenti ma che al tempo stesso stimolano l'apprendimento. Attraverso esperienze guidate i bambini sviluppano la propria intelligenza, emotività e capacità di relazionarsi.

Il filo conduttore sarà lo sviluppo dei 5 sensi attraverso l'esperienza con odori, colori, suoni e altri stimoli sensoriali.

Il numero dei partecipanti è a numero chiuso, vi possono partecipare massimo 10 bambini.

 

Orari

8.00—12.30  tempo parziale

8.00—16.30 tempo pieno  

 

 

Info e iscrizioni

Coop. Zetesis

0823 452842 Lunedì al venerdì h. 9.00-13.00

info@zetesispsiche.it

Slow Food Campania - L'Orto in Campania Centro Commerciale Campania

 

Guardia Sanframondi (Bn), 26 maggio 2011

L'Orto in Campania

Proseguono al Centro Commerciale Campania

le attività di Educazione del Gusto
condotte da Slow Food Campania

Iniziate ad aprile, proseguiranno fino a fine luglio le attività educative per bambini e ragazzi tra i 6 e i 12 anni attivate da Slow Food Campania presso il Centro Commerciale Campania di Marcianise (Ce).

L'occasione è fornita da L'Orto in Campania, il progetto di messa a coltivazione delle tipicità regionali ideato dal parco commerciale e allocato nei pressi dell'ingresso di piazza Campania. I laboratori, rivolti alle scuole e agli utenti del Centro, sono guidati dal Gruppo Educazione Slow Food Campania, coordinato da Giuseppe Orefice. L'obiettivo è quello di avvicinare i giovani visitatori alle tematiche di agricoltura sostenibile e consumo consapevole, mediante momenti ludico-didattici e attività pratiche.

Forte dell'esperienza dei Master of Food che da oltre un anno si svolgono presso il Centro commerciale e dopo i primi incontri con i ragazzi tenutisi nel corso del Ri-Festival Rifiuti Riciclati Rivivono dal 28 aprile al 1° maggio scorsi, Slow Food Campania affronta questo nuovo appuntamento con entusiasmo: «La collaborazione con il Centro Commerciale Campania – dichiara il Presidente, Gaetano Pascale – ci da la possibilità di costruire un percorso di conoscenza sulle dinamiche legate al mondo dal cibo, dalla territorialità delle produzioni alla stagionalità e al rispetto dell'ambiente. In questo senso si muovono i laboratori didattici  che stiamo realizzando e che costituiscono un'importante occasione per sensibilizzare tante persone verso un consumo più consapevole del cibo, partendo dai ragazzi delle scuole per arrivare a chi quotidianamente fa la spesa».

«L'Orto in Campania – secondo Fabio Santoro, direttore del Centro Commerciale – è un elemento fondamentale e simbolico del percorso che abbiamo avviato al Campania e che si basa su tre idee principali: la gestione razionale delle risorse, l'intrattenimento costruttivo e il dialogo tra impresa e mondo della formazione. Nel prossimo futuro, l'orto sarà alimentato con il compost prodotto dalla lavorazione degli scarti organici, opportunamente differenziati, dei nostri 25 bar e ristoranti, un segno concreto per sensibilizzare i visitatori e gli operatori del Centro sui temi della sostenibilità e  della raccolta differenziata. Ma l'orto è anche il luogo in cui accogliere le nuove generazioni per costruire con esse un percorso didattico dedicato alla sana alimentazione,  ai saperi del mondo agricolo, alla stagionalità in tavola e alle sapienze delle tradizioni locali. Infine, l'orto stesso è il risultato del lavoro di 11 studenti, futuri agronomi e architetti, che in questo progetto hanno messo alla prova le loro conoscenze e aspirazioni professionali».

«I percorsi didattici de L'Orto in Campania – spiega il responsabile del Gruppo Educazione Slow Food Campania, Giuseppe Orefice – sono stati progettati da agronomi e tecnologi alimentari di Slow Food Campania e coinvolgono attraverso l' "imparare facendo" i più piccoli in diverse attività. Alla base del modo di fare educazione in Slow Food c'è la creazione di una comunità dell'apprendimento. Nel caso de L'Orto in Campania già la progettazione e la realizzazione dell'Orto sono stati fondamentali per la creazione di questa comunità, in quanto gli esperti dell'associazione si sono da subito confrontati con i giovani tecnici e con tutti i soggetti coinvolti nel progetto. Relativamente ai due percorsi didattici programmati, il primo riguarda l'agricoltura e i metodi di produzione del cibo rispettosi dell'ambiente e della biodiversità, rispettosi delle comunità locali capaci di consegnare alle generazioni di domani un pianeta più ricco. Il secondo tratta invece il tema del consumo consapevole e ha l'obiettivo di sensibilizzare gli studenti e i bimbi che vi partecipano sulla necessità di acquistare prodotti che riducano al minimo i danni all'ambiente. Pensiamo che attraverso l'esperienza diretta in un orto si possa sviluppare nei giovani co-produttori consapevolezza di sé, del proprio ruolo e del proprio agire e che questo sia fondamentale per promuovere cambiamenti, generando pensieri e comportamenti nuovi e più responsabili».

Le scuole che hanno già segnalato la propria adesione al progetto e che stanno svolgendo le attività de L'Orto in Campania sono tutte di Marcianise e sono: Scuola Primaria Calcara, Scuola Primaria I Circolo, Scuola Primaria II Circolo, Scuola Primaria III Circolo, Scuola Secondaria di primo grado Cavour, Scuola Secondaria di primo grado Bosco, Scuola Secondaria di primo grado Moro.

I laboratori rivolti ai consumatori, della durata di un'ora, si svolgono invece ogni sabato alle ore 13,00 e alle ore 15,00 e la domenica alle ore 11,00, alle 13,00 e alle 15,00. La partecipazione è gratuita, ma è richiesta la prenotazione, effettuabile presso il desk Campania Information in piazza Campania.

Per ulteriori informazioni, è possibile consultare i siti web www.campania.com e www.slowfoodcampania.com

 

 

lunedì 23 maggio 2011

MAZZARRI RESTA AL NAPOLI - PER VINCERE LO SCUDETTO - Comunicato ufficiale SSC NAPOLI

Comunicato della SSC Napoli

Il Presidente De Laurentiis e l'allenatore Mazzarri a Campionato ultimato, competizione sempre ritenuta prioritaria, hanno avuto un chiarimento che li ha rafforzati nei loro rapporti interpersonali.

Dopo due anni di fattiva collaborazione, che ha portato il Napoli in Champions League anticipatamente rispetto ai programmi, il Presidente e l'allenatore Mazzarri hanno gettato le basi di una nuova collaborazione per continuare nel programma di costruzione e crescita del secondo quinquennio, che dovrà cogliere quelle trasformazioni in essere ed in fieri nel mondo del calcio, sempre nel rispetto del fair-play voluto da Platini.

Martedì 24 e mercoledì 25 maggio, al teatro Augusteo di Napoli Stefano Bollani col il suo omaggio a Gershwin. Special guest Maria Pia De Vito

Martedì 24 e mercoledì 25 maggio, doppio concerto al teatro Augusteo di Napoli di Stefano Bollani col il suo omaggio a Gershwin. Special guest Maria Pia De Vito

Biglietti a ruba, tant’è che gli organizzatori hanno dovuto aggiungere un’altra data, per il ritorno a Napoli del pianista Stefano Bollani atteso in concerto martedì 24 e mercoledì 25 maggio al teatro Augusteo (biglietti disponibili solo per il 25 al costo di 20 e 30 euro, info e prevendita: 081414243) col il suo particolarissimo omaggio in piano solo a George Gershwin. “Nutro un grande amore per il compositore americano – afferma Bollani – Le sue melodie sono gioiose, per poi scoprire che anche armonicamente è un colosso”.

Questo concerto è figlio del progetto artistico nato col grande direttore d’orchestra Riccardo Chailly, uno straordinario incontro al vertice fra classica e jazz che ha germinato una tournèe e un cd in vetta alle classifiche di mezzo mondo. Progetto che certifica il momento d’oro per il trentottenne pianista che, in una rapida quanto folgorante carriera, ha conquistato prestigiosi premi, un successo di pubblico da rockstar (è l’unico musicista jazz italiano ad avere un suo Fan club) e, ora, anche la stima e l’amicizia di un celebrato maestro. Ed è un gran bel momento anche per la musica, capace di mescolare generi e personalità differentemente grandi. E, per Bollani, la consacrazione (anche) come musicista classico. «La vita è l’arte dell’incontro» diceva il poeta e musicista brasiliano Vinicius de Moraes. Anche la musica.

Chailly e Bollani si erano incontrati due estati fa, a un concerto del jazzista a Rapallo. «Non sono un cultore del jazz – solo perché non ho tempo di ascoltarlo – ma ero incuriosito da questo musicista del quale si dicevano grandi cose. Era un concerto di piano solo e rimasi molto colpito dal suo modo di fare musica: un pianismo virtuoso ma corredato da una profonda cultura armonica e una tecnica da Conservatorio». Così Chailly pensò a lui quando decise di tornare a Gershwin (che aveva già affrontato trent’anni prima con la Cleveland Orchestra) perché «come Schönberg , anche Gershwin richiede una tecnica funambolica». Ma anche perché Bollani è un jazzista, e il jazz ha in Gershwin un padre fondatore. L’incontro fra i due musicisti è stato estremamente felice, sia dal punto di vista artistico che da quello umano. Bollani è un simpatico burlone, lo sa bene chi l’ha conosciuto alla radio nella fortunata trasmissione Dottor Djembè o in televisione con Renzo Arbore o nei concerti, dove duetta comicamente con i partner (uno fra tutti: il trombettista Enrico Rava) quando non si presta a reinterpretare in irresistibili medley i brani scelti dagli spettatori.

Oltre alla Rhapsody in blue, il disco contiene il Concerto in Fa, con cui Gershwin si cimentò in una forma compositiva più classica («Un’opera che, per grandezza e difficoltà, è paragonabile a Srtrawinskij, dice Chailly») passando per la suite Catfish Row (da Porgy and Bess), dove tutti riconosceranno temi immortali come Summertime. In coda, una chicca: Rialto Ripples, un ragtime scritto da un Gershwin appena diciottenne, soffuso di una palpabile allegria. Si devono essere divertiti, e parecchio, gli austeri orchestrali della Gewandhaus a lavorare con quella strana coppia di musicisti, il grande direttore d’orchestra e l’impertinente pianista jazz, ma mantenendo l’aplomb degno della loro fama e tradizione: si sente solo un brusio quando, alla fine dell’ultimo brano, Chailly saluta prima l’orchestra («Auf wiedersehen”), poi Bollani («Ciao Stefano, io vado») e quest’ultimo, mentre continua a modulare al piano da solo, libero finalmente dai vincoli della partitura, risponde: «Ciao Riccardo, ah… ordini le linguine anche per me?…».

Questi brani saranno il fulcro del doppio concerto napoletano, arricchito dalla preziosa voce di Maria Pia De Vito, vera ciliegina sulla torta di un concerto che senza tema di smentite e da segnare in rosso nell’agenda degli eventi da non perdere..

 

Angelo Crescente incontra il magistrato Donato Ceglie - Gaglione Capodrise - 23-05-11

Il sindaco di è intervenuto in un convegno su legalità e ambiente

 

CAPODRISE. Prima uscita pubblica di Angelo Crescente. Il sindaco di Capodrise è intervenuto in un convegno su legalità e ambiente organizzato dal dirigente scolastico dell'istituto comprensivo «Giacomo Gaglione», Maria Belfiore. L'incontro, rivolto agli studenti della scuola secondaria, è stato animato dal sostituto procuratore della Repubblica Donato Ceglie, titolare di molte inchieste sulle ecomafie. Il magistrato ha tenuto una relazione nella sala multimediale della scuola che ha suscitato l'interesse dei ragazzi, i quali hanno posto molte domande. «Il rapporto tra criminalità e deturpazione del territorio - commenta il sindaco Crescente -, purtroppo, si rinsalda ogni giorno di più. In Italia, viene scoperto dalle forze dell'ordine un illecito ambientale ogni 43 minuti. Nel solo 2010 i reati sono stati circa 12mila. Reprimere il fenomeno è necessario, ma non sufficiente. Bisogna fare cultura della legalità. Occorre, però, l'impegno di tutti, dalle famiglie alle istituzioni, passando per la scuola, che deve diventare un luogo fisico e uno spazio ideale dove diffondere la pratica della giustizia. Solo così - conclude Crescente - possiamo sperare di creare cittadini onesti». Oltre al sindaco, al convegno erano presenti anche l'assessore Giuseppe Montebuglio, il consigliere di maggioranza Antonio De Filippo e il comandante della polizia municipale Arnaldo Luciano. «Quello con il sostituto procuratore - afferma la Belfiore - conclude il "Progetto Le(g)ali al Sud", che si poneva l'obiettivo di promuovere esperienze di cultura della legalità, di dialogare con  gli  attori  istituzionali, con gli esperti di settore per l'educazione alla legalità e la tutela dell'ambiente (vedi Ceglie e Alessandro Gatto del Wwf), di sensibilizzare il territorio ai temi della legalità e dell'ambiente, promuovendo forme di scambio di buone prassi e di confronto, per aumentare la partecipazione alla cosa pubblica».

 

AMBIENTE: INQUINAMENTO, RIFIUTI... SALUTE - Salute, malattia e disastri dell'uomo nell'Agro Nocerino-Sarnese - Venerdi 27 Maggio

Da un approfondito studio, condotto in collaborazione con le strutture ospedaliere del territorio, emerge negli ultimi anni un significativo incremento delle malattie cardiovascolari, neoplastiche, ematologiche e in modo esponenziale di quelle endocrine.

Tuttavia non si intravedono iniziative concrete e prese di posizione dure e decisive, nel contrastare un fenomeno dilagante, in buona parte dovuto al malcostume ambientale sia del cittadino che degli amministratori locali.

 

L'obiettivo del convegno è condurre un approfondimento epidemiologico che consenta di illustrare ai cittadini le fonti di rischio ambientale maggiore per la propria salute, cercando nello stesso tempo di veicolare e sollecitare in maniera forte

non solo nei cittadini ma soprattutto in coloro che amministrano e governano il territorio, una maggiore sensibilità, un rispetto ed una cultura dell'ambiente che anziche' alla quantità, siano orientati alla qualità delle azioni,

suggerendo e sostenendo la realizzazione di politiche orientate a un futuro ecosostenbile, per un agro e per un mondo migliore.

Saranno presenti, tra gli altri:

 

- Cosimo Annunziata - Sindaco di San Marzano sul Sarno

per i saluti istituzionali

- Dr. Pietro Lanzetta - Endocrinologo - ASL Nocera Inferiore (SA)

per l'illustrazione dello studio sulla connessione tra malattie endocrine e inquinamento del territorio con particolare riferimento all'Agro nocerino

- Avv. Tommaso D'Avino - Responsabile Legambiente - San Marzano sul Sarno

- Rino Canzio - Segretario cittadino PD

Modera l'incontro Salvatore Gaeta, giornalista.

 

Particolare importanza sarà data alle domande del pubblico in sala, con possibilità di porre quesiti e proporre soluzioni.

 

Il convegno - dibattito, organizzato dal locale circolo del PD, particolarmente attento alle tematiche inerenti la salute e l'ambiente, avrà inizio Venerdi 27 Maggio p.v. alle ore 19.30 presso l'Aula Consiliare del Comune di San Marzano sul Sarno.

 

M. Stefania Riso

___________________________

Responsabile Comunicazione

Segreteria cittadina PD

Sezione San Marzano sul Sarno (SA)

Tradizione colta Tradizione popolare

Carinaro Attiva presenta anche quest' anno in attesa della VI edizione della Festa della Tammorra in programma per il 18 e 19 giugno, lo spettacolo musicale "Tradizione colta Tradizione popolare" con le villanelle, le pizziche e le tammurriate de i "Via del Popolo". Accompagneranno lo spettacolo musicale: Ilaria Abbiento con la mostra fotografica " A juta a Montevergine", la ceramica raku di Carmine Sorrentino, Basilio Lamberti e Mattia Mautone, i lavori artistici in ferro con Donatello Salvatore, la performance pittorica di Simona Mostrato e “DeCorazon: decorando in natura” di Susie Maselli.

Sabato 28 maggio ore 21 Carinaro Palazzo De Angelis

venerdì 20 maggio 2011

Caserta - Il Coro dell'Oratorio Giovanni paolo II al Cantagiovani

Canto ed attività corale affinità educative

 

Caserta – (Di Salvatore Candalino) - Il Coro Giovanile della Comunità parrocchiale SS. Nome di Maria di Puccianiello di Caserta, nell’ambito delle attività organizzate dall’Oratorio parrocchiale Giovanni Paolo II, ha partecipato alla IV rassegna nazionale di cori giovanili e scolastici, denominata Cantagiovani, presso la Chiesa di S. Giorgio a Salerno, piazzandosi al 4° posto. Lusinghiera affermazione per i giovani della Comunità animata dal parroco Don Antonello Giannotti.

  La finalità della partecipazione alla rassegna è stata quella di proporre ai ragazzi ed ai giovani che vi hanno aderito, un  Oratorio come interlocutore credibile rispetto ai temi attuali dell’età adolescenziale, che consenta di valorizzare le risorse e le competenze espressivo-artistiche.

Una pastorale giovanile oratoriana, quindi, al passo con i  tempi, che avverte la necessità, a causa dei forti cambiamenti sociali in atto, di percorsi innovativi che consentano di sperimentare, pur nel rispetto della tradizione nuove strade di trasmissione della fede.

“In quest’ ottica – ci informa il direttore dell’Oratorio Franco Picozzi - sono nati diversi gruppi che propongono il canto come strumento educativo, al fine di favorire l’aggregazione tra i ragazzi e gli animatori e, nel contempo, la partecipazione a manifestazioni, in cui lo spirito di gruppo integra e crea i presupposti di nuove amicizie e percorsi di fede comune.

Con questo fine, sia il Coro Giovanile che il Piccolo Coro del Gruppo Delfini, hanno partecipato alla manifestazione organizzata dall’ANSPI provinciale denominata Canta con il sorriso.

I piccoli ed i ragazzi del Coro del Gruppo Delfini, coordinato dalle animatrici Elena Pennetti e Maria Grazia Mainolfi, che partecipano con gioia ed impegno sono : Veronica e Giulia D’Aniello, Carola e Francesca Bergamo, Stefany e Cristian Marino, Anna Teresa Merola, Anna Lisa Martone, Maria Casella, Vincenzo Giuliano, Asia Morelli e Veronica Pascarella.   

 I ragazzi ed i giovani del Coro Giovanile, seguiti da Adele Iovine in qualità di animatore liturgico e catechista e da Daniela Coronato per l’aspetto musicale e coristico, sono : Amodio Davide, Bottone Francesca, Caccavale Alessandro, Ciarleglio Adriano, Ciarleglio Paolo, Coronato Maria Giovanna, De Luca Ludovica, De Lucia Arianna, De Martino Letizia Ines, De Martino Mario, De Rosa Emanuele, Esposito Asia Mariapia, Marcello Eduardo, Merola Emma, Munno Martina,  Napolitano Simone, Palmiero Teresa,  Petrella Valentina, Petrucciani Mario, Petruzzelli Giorgia, Ricciardi Francesca, Rizzo Sara, Rossi Martina, Rossi Vincenzo, Salzillo Concetta, Santangelo Federica, Santangelo Ilaria, Santoro Viola, Simonetta Michele, Casella Chiara.

 

 

Le vie nascoste, tracce di Italia remota - Di Antonio Mocciola - Venerdì 20 maggio 2011

Per il ciclo di incontri " voci di carta"

 

Maddaloni  - Venerdì  20 maggio 2011, ore 19:00, sarà presso Hamletica libri - Corso I Ottobre - P.zza della Vittoria, 12  - lo scrittore e giornalista Antonio Mocciola che presenterà al pubblico in sala il suo ultimo lavoro, pubblicato con la Giammarino Editore, "Le vie nascoste, tracce di Italia remota". Il libro sarà accompagnato dalle immagini del fotografo Francesco Rinaldi.  Modera il giornalista Gianmarco Cesario. Letture di Roberto Azzurro. Interverrà l'editore Gino Giammarino

 

 

 Immagini e parole | Maddaloni

L'Italia scomparsa: il tema, affascinante e desueto, ha unito i mondi poetici dello scrittore e giornalista Antonio Mocciola ed il fotografo d'arte Francesco Rinaldi.

I due artisti accompagneranno il pubblico in sala alla scoperta di città dimenticate e abbandonate, in un percorso che esce dalle vie sicure, tracciate dal turismo di massa, per farci riappropriare di luoghi lontani e vicini.

Una guida sui generis che racconta con passione e poesia luoghi che non sono più attraversati se non da rari visitatori e da fugaci folate di vento.

 

Lo scrittore

Antonio Mocciola, napoletano ma lucano di origine, è giornalista pubblicista, autore teatrale e televisivo. 

Ha pubblicato, prima de "Le vie nascoste", la raccolta di racconti "La sottrazione" (Montag, 2008).  

 

Il fotografo 

Francesco Rinaldi, fotografo d'arte lucano, è specializzato nella documentazione aerea e di patrimonio. 

Ha pubblicato  i  volumi d'arte La Via dei Canti. 

Un itinerario di Federico II in Basilicata e Puglia e SCU8  Maninarte, (24ORE Cultura, 2007 e 2009).

GIORNATA NAZIONALE DELL'OASI - OASI BOSCO SAN SILVESTRO - DOMENICA 22 MAGGIO 2011

Domenica 22 Maggio si celebra la Giornata Nazionale delle Oasi e il WWF-Italia ha scelto la nostra Oasi per l'evento centrale.

E' evidente che questa scelta rappresenta un grande riconoscimento per il livello qualitativo raggiunto grazie all'impegno di tutti noi ma, al tempo stesso, richiede  un notevole sforzo organizzativo in un momento già pieno di impegni.

 

L'ingresso all'Oasi è gratuito;l'orario di apertura è alle  9,00, ora in cui inizia la diretta RAI visibile su RAI 3 "Ambiente Italia" fino alle ore 11,00.

Troverete maggiori particolari nel programma allegato.   

 

IMPORTANTE le auto non potranno parcheggiare lungo la stradina di accesso che dovrà rimanere completamente libera per consentire l'uscita dei mezzi RAI al termine della diretta e il passaggio dell'autoambulanza in caso di necessità.

Dal piazzale antistante la stazione ferroviaria è in funzione un bus navetta riconoscibile dal "Panda".

 

Per sostenere  il WWF nelle battaglie e nelle attività in difesa dell'ambiente , chiedo a tutti di inviare un SMS al numero 45507 così da donarci 2,00 € .

Potrete farlo fino al 29 Maggio ma vi prego di farlo non appena avrete letto questa mail.

La Natura vi ringrazia.

 

A tutti il mio più cordiale saluto e un arrivederci a domenica prossima,

Franco Paolella

 

PROGRAMMA OASI BOSCO SAN SILVESTRO

 

Come arrivare all'Oasi:

Per arrivare all'Oasi è possibile utilizzare l'autobus pubblico n. 106 che, per l'occasione, partirà dalla stazione di Caserta anziché da piazza Vanvitelli per tutta la giornata di Domenica 22 maggio

 

Apertura dell'Oasi Ore 09.00 -13.30 /14.30 - 18.00

Visite guidate. Formazione e partenza dei gruppi per le visite guidate presso l'Ingresso dell'Oasi

Ore 09.00 – 18.00

Apertura Area Espositiva

Ore 09.00 – 13.00

Visite guidate della mattina. Lungo il percorso i visitatori incontreranno figuranti in costume del '700

Ore 15.00 – 17.45

Visite guidate del pomeriggio

Ore 09.00 – 13.00

Raccolta iscrizioni per la "Caccia al Tesoro in Natura" (attività per bambini) presso lo stand CEA - Centro Educazione Ambientale Bosco di San Silvestro

Ore 09.00

Laboratorio di educazione ambientale "Sulla rotta delle api" (attività per bambini dai 6 anni in su): i bambini attraverso un gioco imparano a conoscere la vita delle api e la funzione che svolgono in natura

Ore 09.30

Laboratorio di educazione ambientale "Gli stregoni del bosco" (attività per bambini dai 7 anni in su): laboratorio erboristico con preparazione di oleoliti profumati ttenuti con essenze raccolte nel bosco

Ore 10.00

Concerto dei bambini dell'Orchestra Suzuki di Casagiove: piccolo concerto di musica classica

Ore 10.15

"La danza della coperta" a cura dell'Associazione Corteo Storico Real Colonia di San Leucio: danza risalente al periodo di Re Ferdinando IV di Borbone

Ore 10.30

Fiaba nel bosco a cura della compagnia teatrale "La Mansarda" (attività per bambini e adulti)

Ore 12.00

Laboratorio di educazione ambientale "Il grande albero racconta", il patriarca del bosco immortalato nel dipinto del Veronesi esposto nella Reggia di Caserta: i bambini, sotto al grande albero, ascoltano le storie e leggende del bosco

Ore 13.30 -14.30

Pausa pranzo. Chiusura cancello d'ingresso per sospensione attività

Ore 14.30

Riapertura delle visite guidate

Ore 15,30

Inizio "Caccia al Tesoro in Natura"

Ore 17.30

Ultimo turno di visite guidate

Ore 18,00

Chiusura della manifestazione

Ore 10.00 - 13.00 / 15.00 - 17.00

Proiezione di video presso la Sala Proiezione del Real Casino: Immagini e racconti del bosco e dei suoi abitanti Bosco San Silvestro: da sito reale a sito ambientale

Il Coro dell'Oratorio Giovanni paolo II - Al Cantagiovani di Salerno -

Canto ed attività corale affinità educative

 

Caserta – (Di Salvatore Candalino) - Il Coro Giovanile della Comunità parrocchiale SS. Nome di Maria di Puccianiello di Caserta, nell'ambito delle attività organizzate dall'Oratorio parrocchiale Giovanni Paolo II, ha partecipato alla IV rassegna nazionale di cori giovanili e scolastici, denominata Cantagiovani, presso la Chiesa di S. Giorgio a Salerno, piazzandosi al 4° posto. Lusinghiera affermazione per i giovani della Comunità animata dal parroco Don Antonello Giannotti.

  La finalità della partecipazione alla rassegna è stata quella di proporre ai ragazzi ed ai giovani che vi hanno aderito, un  Oratorio come interlocutore credibile rispetto ai temi attuali dell'età adolescenziale, che consenta di valorizzare le risorse e le competenze espressivo-artistiche.

Una pastorale giovanile oratoriana, quindi, al passo con i  tempi, che avverte la necessità, a causa dei forti cambiamenti sociali in atto, di percorsi innovativi che consentano di sperimentare, pur nel rispetto della tradizione nuove strade di trasmissione della fede.

"In quest' ottica – ci informa il direttore dell'Oratorio Franco Picozzi - sono nati diversi gruppi che propongono il canto come strumento educativo, al fine di favorire l'aggregazione tra i ragazzi e gli animatori e, nel contempo, la partecipazione a manifestazioni, in cui lo spirito di gruppo integra e crea i presupposti di nuove amicizie e percorsi di fede comune.

Con questo fine, sia il Coro Giovanile che il Piccolo Coro del Gruppo Delfini, hanno partecipato alla manifestazione organizzata dall'ANSPI provinciale denominata Canta con il sorriso.

I piccoli ed i ragazzi del Coro del Gruppo Delfini, coordinato dalle animatrici Elena Pennetti e Maria Grazia Mainolfi, che partecipano con gioia ed impegno sono : Veronica e Giulia D'Aniello, Carola e Francesca Bergamo, Stefany e Cristian Marino, Anna Teresa Merola, Anna Lisa Martone, Maria Casella, Vincenzo Giuliano, Asia Morelli e Veronica Pascarella.   

 I ragazzi ed i giovani del Coro Giovanile, seguiti da Adele Iovine in qualità di animatore liturgico e catechista e da Daniela Coronato per l'aspetto musicale e coristico, sono : Amodio Davide, Bottone Francesca, Caccavale Alessandro, Ciarleglio Adriano, Ciarleglio Paolo, Coronato Maria Giovanna, De Luca Ludovica, De Lucia Arianna, De Martino Letizia Ines, De Martino Mario, De Rosa Emanuele, Esposito Asia Mariapia, Marcello Eduardo, Merola Emma, Munno Martina,  Napolitano Simone, Palmiero Teresa,  Petrella Valentina, Petrucciani Mario, Petruzzelli Giorgia, Ricciardi Francesca, Rizzo Sara, Rossi Martina, Rossi Vincenzo, Salzillo Concetta, Santangelo Federica, Santangelo Ilaria, Santoro Viola, Simonetta Michele, Casella Chiara.

 

GOSTO DE SOL QUARTET - CAFFÈ DEL CENTRO - VENERDÌ 20 MAGGIO

Ancora una serata all'insegna della salubre e sensuale MPB.

Venerdì 20 maggio, il Caffè del Centro di via San Carlo propone un omaggio ad un'artista straordinaria, Elis Regina, protagonista indiscussa della rivoluzione bossa nova, compiuta in Brasile alla metà degli anni '60.

La sua voce inconfondibile è un distillato di purezza, soffice e ieratica ad un tempo. Renderle omaggio è un dovere, prima che una scelta, perché sia data occasione a tutti d entrare in contatto con Regina, con i suoi talenti e con l'immensa portata rivoluzionaria di tutto quanto lei cantasse.

La grande Elis, infatti, ha interpretato, spesso reinventandoli, brani di autori diversi tra i quali Milton Nascimento, Joao Bosco, Gilberto Gil e, ovviamente, il grande Tom Jobim. Sebbene tanto diversi l'uno dall'altro per stile compositivo e per poetica, questi straordinari autori sono legati dal fil rouge dell'impegno sociale e politico, tanto caro a Regina.  

I Gosto de Sol Quartet, attraverso questo omaggio, danno prova della fortissima eredità che questa irreplicabile artista ha lasciato, e non solo nella sua terra. Dimostrano un amore profondo per la MPB e la loro predilezione per certi aspetti e caratteristiche della musica brasiliana che troppe volte viene associata solo alla leggerezza e alla spensieratezza del Carnevale.

I Gosto de Sol sono: Rossella Costa alla voce; Felix  Rainone alla chitarra; Vincenzo Lamagna al basso; Salvatore Rainone alla batteria.

 

Inizio ore 22:30. Ingresso libero. Per info: 0823.354288

 

Via San Carlo - Caserta

 

serena chiaraviglio
amministrazione
serena@mumaweb.it
www.mumaweb.it

Apertura notturna straordinaria - Planetario di Caserta - Sabato 21 maggio

Non essendo stato possibile tenere spettacoli al Planetario (a causa della contiguità della struttura al seggio elettorale della Scuola Media "Vanvitelli") in occasione della "Notte dei Musei 2011", prevista dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali per sabato 14 giugno scorso, il Planetario di Caserta sarà eccezionalmente aperto in "notturna" sabato 21 maggio con due spettacoli. Alle 20.30 si potrà gustare il divertente cartone animato "Corsa alla Terra" , una parodia della conquista della Luna e della corsa alla scoperta dello spazio raccontata per i più piccoli. Alle 21.30 sarà proposto "La Terra e i suoi moti", suggestivo racconto, interamente dal vivo, di come il moto apparente del Sole e delle stelle (osservati, studiati e misurati dalla Terra) hanno guidato, sin da alcuni millenni prima dell'era cristiana, la scansione e l'organizzazione del tempo degli uomini (calendario, misura delle ore etc.).

L'apertura al pubblico negli orari consueti del sabato e della domenica (rispettivamente ore 18 e ore 19.30) sarà prevista ancora per il 28 e il 29 maggio.

Dal 1 giugno al 30 giugno il Planetario resterà chiuso il sabato e la domenica e sposterà gli spettacoli per il pubblico alle 19.30 di ogni martedì, mercoledì, giovedì (2 giugno compreso) e venerdì. Programma dettagliato sul sito: www.planetariodicaserta.it, alla sezione "Spettacoli". Dal 1 luglio il Planetario sarà chiuso al pubblico.

 Il Planetario riaprirà a settembre con il corso di aggiornamento "La Didattica dell'Astronomia al Planetario" riservato ai docenti delle scuole di ogni ordine e grado della Campania, che si terrà dal 5 al 9 settembre 2011. Il corso prevede lezioni dimostrative in cupola e proporrà esperienze laboratoriali su temi di astronomia (a costo basso o nullo). La partecipazione sarà gratuita ma limitata a 41 partecipanti che potranno sottoporre la loro candidatura, via e-mail; le domande saranno accolte in ordine di arrivo e fino al raggiungimento della capienza massima. Modulo di candidatura, calendario delle attività e programma dettagliato saranno pubblicati a breve sul sito.

 

Per ulteriori informazioni:  

Planetario di Caserta 0823/344580
info@planetariodicaserta.it   

 

 

Planetario di Caserta

piazza G. Ungaretti 1, 81100 Caserta

tel: 0823/344580

fax: 0823/1760127

www.planetariodicaserta.it