martedì 31 marzo 2015

'I volti della violenza', l'Istituto 'Lener' di Marcianise ricorda Pasqualina Sica

All'insegnante di Capodrise uccisa da un vicino sono dedicati un convegno e l'intitolazione del Laboratorio di lingue.

MARCIANISE. All'indomani del delitto, la Preside Alfonsina Corvino lo aveva promesso. «Il "Lener" saprà ricordare degnamente Pasqualina Sica». Lo ha già fatto il 30 marzo, durante il precetto pasquale per i ragazzi, e lo rifarà il 1 aprile, alle 10, nell'ambito di un convegno, organizzato in collaborazione con il centro studi "De Gasperi" di Capodrise, in cui figure istituzionali, esperti, vittime e testimoni si confronteranno sul tema della violenza, a poco più di due mesi dall'assassinio della professoressa di Capodrise, uccisa da un vicino, che al "Lener" insegnava francese. 
«Abbiamo intitolato l'incontro "I volti della violenza", perché - rivela la Dirigente Scolastica - non volevamo confinare la riflessione alla sola violenza di genere, ma a ogni forma di prevaricazione che sfocia nella violenza, sia fisica che psicologica». Tanti i relatori che hanno accolto l'invito della Corvino: Berardo Buonanno, Padre Francescano della Chiesa di San Pasquale di Marcianise, il presidente della Provincia Domenico Zinzi, Angelo Crescente, ex sindaco di Capodrise e membro del comitato scientifico del centro "De Gasperi", la psicologa Giovanna Menditto, attivista dell'associazione "Volontà donna" di Marcianise, e Camilla Bernabei, segretaria provinciale di Cgil Caserta. Il convegno, moderato da Donatella Cagnazzo, docente del "Lener", sarà arricchito dalle testimonianze di Ida Massaro (in arte, Ida), cantante e testimonial dell'associazione "Spazio donna" Caserta, e di Rosaria Aprea, Miss Coraggio 2014 e vittima di violenza. Al termine del dibattito, seguirà l'intitolazione del Laboratorio linguistico dell'istituto alla memoria di Pasqualina Sica. Alla cerimonia sono stati invitati i fratelli dell'insegnante, Salvatore e Pasquale.

Marcianise, 31 marzo 2015



Nessun commento:

Posta un commento