mercoledì 23 novembre 2016

Giocare con la luce: laboratorio su luce ed ombra Spettacoli Dicembre 27 novembre, ore 16.30

Il secondo appuntamento del ciclo di eventi "Dalla Terra allo Spazio: l'avventura della conoscenza", organizzato dal Planetario di Caserta con il patrocinio e la collaborazione logistica di Comune di Caserta / Assessorato alla Pubblica Istruzione e alla Cultura, è in programma

Domenica 27 novembre,
dalle ore 16.30 alle ore 17.20
Caserta, Planetario

Giocare con la luce: laboratorio su luce ed ombra (adatto alla fascia 8-12 anni)
docente Pietro Di Lorenzo (ISISS "Lener Marcianise - ISISS "Mattei" Caserta / Planetario di Caserta)

max 25 partecipanti; prenotazione obbligatoria da inviare a info@planetariodicaserta.it entro il 25 novembre
E' indispensabile che il minore sia affiancato da un genitore o da un suo delegato durante tutta la durata dell'attività.  


Il laboratorio, gratuito, condurrà i giovani partecipanti ad esplorare la luce e la sua gemella, l'ombra, in alcune caratteristiche fisiche (radiazione elettromagnetica, modello matematico, propagazione, rettilinea, colori, sintesi additiva e sottrattiva) ed in applicazioni scientifiche e tecnologiche (misurare distanze, posizione e tempo con la luce e con l'ombra, disegnare, comunicare etc.). A chiusura dell'attività sarà proposta la narrazione, in sintesi, del racconto di A. von Chamisso: "La meravigliosa storia di Peter Schlemihl" (1814).

Pietro Di Lorenzo, laureato in fisica, dottore di ricerca in geofisica e vulcanologia, è docente di ruolo di fisica nell'ISISS "Lener" Marcianise e nell'ISISS "Mattei" di Caserta. Dal 2009 è membro dello staff del Planetario di Caserta, dove è attivo come educatore per gli spettacoli alle scuole e al pubblico e, in collaborazione col prof. Luigi Smaldone, come ideatore e sviluppatore delle produzioni multimediali e delle attività di formazione e aggiornamento per i docenti. Dal 2002 pubblica ricerche di storia della scienza, con particolare attenzione al territorio casertano. In particolare si occupato dello studio, della schedatura e della selezione delle collezioni, dell'allestimento e dell'ideazione del percorso educativo del Museo "Michelangelo" di Caserta e del Museo "Nevio" di Santa Maria Capua Vetere (inaugurazione, gennaio 2017).
 


Il Planetario di Caserta è una struttura del Comune di Caserta (realizzata nel 2008, programma Urban II, cofinanziato dall'Unione Europea) fortemente sostenuta dall'appassionato impegno del sindaco dott. Carlo Marino e dell'Assessore alla Cultura, prof.ssa Daniela Borrelli.

Da Settembre 2012 è gestito dall'Associazione Temporanea di Scopo "Planetario di Caserta" costituita tra ITS "Buonarroti" (capofila), IC "Vanvitelli" di Caserta e "Ruggiero - 3 Circolo" di Caserta.
 

In allegato una immagine sul funzionamento dello gnomone (tratto da S. Belli, Quattro libri geometrici... misurare con la vista, 1595) ed una illustrazione da A. von Chamisso, Peter Schlemilh wundersame geschicte (ed. 1827).

Si evidenzia che, in ragione del calendario delle festività religiose del mese di dicembre 2016, gli usuali spettacoli per il pubblico saranno programmati GIO 8 dicembre (ore 18 e ore 19.30) e DOM 18 dicembre (ore 18 e ore 19.30) invece che secondo la cadenza consueta (2° sabato e 4a domenica del mese). 

Cordiali saluti.

Il direttore scientifico del Planetario
prof. Luigi A. Smaldone


Planetario di Caserta
piazza G. Ungaretti 1, 81100 Caserta



Nessun commento:

Posta un commento