domenica 12 febbraio 2017

Anche quest'anno l'UNUCI ha partecipato al Festival della Vita

Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d'Italia
Sezione  di  Caserta

         Anche quest'anno l'UNUCI ha partecipato al Festival della Vita che si è svolto a Caserta, Aversa e in altre diocesi dal 28 gennaio al 5 febbraio 2017.

             La VII edizione ha avuto quale indirizzo di base Vivere è …Conoscere.

         In considerazione che sono trascorsi 220 anni da quando è stata approvata per la prima volta l'adozione del Tricolore da parte di uno Stato italiano sovrano, per diffondere la conoscenza della nascita della Bandiera Italiana è stato organizzato un convegno dal titolo: Vivere è … Conoscere il Tricolore per condividere valori, storia e tradizioni.


         L'incontro si è svolto giovedì 2 febbraio nel magnifico Auditorium del Centro Polifunzionale della Scuola Specialisti dell'Aeronautica Militare di Caserta.

         Il Col. Domenico Lobuono Comandante del prestigioso e unico Istituto della Forza Armata, che  provvede alla formazione morale, militare e professionale degli Allievi Sergenti, dei Sergenti e dei Volontari di Truppa in servizio permanente, ha rivolto un indirizzo di saluto alle autorità civili e militari ed , in particolare agli studenti presenti in sala.

         I partecipanti sono stati accolti ed indirizzati dagli studenti dell'Istituto Statale Terra di Lavoro che hanno svolto con professionalità il servizio di Hostess e Steward per il convegno. Ha collaborato il nucleo di protezione civile dell'Unione Nazionale Arma dei Carabinieri, Sezione di Maddaloni.

         In sala sono stati presenti gli allievi di una classe dell'Istituto Superiore "Galileo Ferraris, di 6 classi dell'Istituto Tecnico Statale "Michelangelo Buonarroti", di tutte le seconde classi della Scuola Statale Secondaria di Primo Grado "Dante Alighieri. Una menzione particolare va al Coro composto da alunni della Scuola Media Dante Alighieri che diretti dai professori Tiziano Bellocchio e Margherita Tazza hanno cantato l'inno  della scuola, l'inno di Mameli e il canto popolare la Bandiera di tre colori.

         Dopo i saluti del rappresentante del Sindaco Marino, Ten. Col. Pasquale Antonucci e le parole di illustrazione delle finalità del "Festival della Vita" rivolte ai presenti da Don Ampelio Crema Presidente Nazionale del Centro Culturale San Paolo Onlus, il coordinatore Gen. B. (c.a.) Ippolito Gassirà ha dato il via al convegno.

         Il Prof. Alberto Garcia, Direttore della Cattedra UNESCO di Bioetica e Diritti Umani di Roma, docente alla Facoltà di Bioetica dell'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum di Roma, insegnante di "Filosofia del Diritto", "Diritto Costituzionale", "Diritto Internazionale" e "Bioetica, Stato e Società" ha proposto riflessioni su "L'importanza del Tricolore e dei Diritti Umani".

         Il Ten. Col. Andrea Crescenzi dell'Ufficio Storico dello Stato Maggiore dell'Esercito, laureato in Lettere e dottore di ricerca in Storia d'Europa presso l'università "La Sapienza" di Roma, diplomato in Archivistica presso la Scuola di Paleografia, Diplomatica ed Archivistica dell'Archivio segreto Vaticano, ha descritto i due secoli di quando, come e perché Tricolore.

         Il contrammiraglio Giuliano Manzari, al termine sia del lungo periodo d'imbraco e di comando di unità della Marina Militare Italiana, sia degli incarichi di servizi di Stato Maggiore e di Addetto Navale, Militare e Aeronautico presso le Ambasciate di Teheran e Colombo, quale collaboratore dell'Ufficio Storico della Marina ha seguito la pubblicazione di numerosi volumi e in particolare per il 70° anniversario della Guerra di Liberazione ha curato il libro Regioni, Province, Reparti, Organizzazioni, Città decorate di Medaglia d'oro al Valore Militare, al Valore Civile e al Merito Civile per la guerra di Liberazione. L'Ammiraglio ha messo in evidenza le particolarità delle Bandiere Navali specie quelle di Combattimento.

         Il Ten. Col. Enrico Maria Errico ha prestato servizio in molti enti del Controllo del Traffico Aereo dell'Aeronautica Militare ed ha ricoperto impieghi operativi all'estero. Attualmente svolge attività lavorativa presso l'Ufficio Storico interessandosi di editoria e archivio  storico. Ha ricordato l'insediamento dell'Accademia in Caserta nel 1923 e l'arrivo della bandiera dell'Istituto. Dando vita ad una sinergica riflessione sugli ideali, ha catturato l'attenzione dei giovani studenti presenti sulla base della simbologia dell'Aeronautica Militare.

Salvatore Candalino

Nessun commento:

Posta un commento