giovedì 23 febbraio 2017

Il sogno della Crisalide - Vie d'uscita (Release 22.03.17)

Il 22 marzo uscirà "Vie d'uscita", primo lavoro discografico de Il Sogno della Crisalide 

Un album che parla "di" ed "a" una generazione che nonostante le innumerevoli difficoltà della vita non ha perso la speranza e continua comunque a "provarci"

"Vie d'uscite" è il primo lavoro discografico de Il Sogno della Crisalide, progetto nato da un'idea di Vladimiro Modolo, autore di musiche e testi e vincitore del tredicesimo Premio Nazionale Augusto Daolio come miglior testo col brano "Colpa della fame" ispirato alla vicenda della morte del giovane Stefano Cucchi.

Il disco, venuto alla luce dopo un lavoro lungo sei anni, uscirà il 22 Marzo 2017, anticipato dall'omonimo singolo "Vie d'uscita" che dà il nome all'intera raccolta, titolo rappresentativo della ricerca di una via d'uscita da situazioni della vita particolarmente difficili o sofferte, attraverso l'amore, l'amicizia, l'arte, la natura e la musica. Un disco che parla di emozioni vissute e che racconta le esperienze passate ma con uno sguardo filtrato da nuova consapevolezza, come un tunnel dal quale si può uscire diventando migliori. Un album che parla "di" ed "a" una generazione che nonostante le innumerevoli difficoltà della vita non ha perso la speranza e continua comunque a "provarci". Un disco per andare avanti, che lascia aperta una possibilità di riscatto e la fiducia in un futuro diverso, concetto insito nel nome stesso della band a indicare il sogno di un'evoluzione continua che sia insieme crescita e cambiamento (la crisalide).

Credits

Musiche / testi / voce: Vladimiro Modolo
Batterie: Marco Gentile, Marco Bucci, Alex Di Nunzio
Basso e contrabbasso: Massimo Pizzuto, Gabriele Senczuk, Andrea Di Nunzio, Gianni Narduzzi
Chitarre acustiche: Vladimiro Modolo, Andrea Di Nunzio, Rolando Ottaviani
Chitarre elettriche / effetti: Vladimiro Modolo, Andrea Di Nunzio, Daniele De Seta, Giuseppe Chimenti, Greg Pasanisi
Piano e tastiere: Rolando Ottaviani, Alberto Poli, Edy Paolini
Cori: Marco Bucci, Alex Di Nunzio, Rolando Ottaviani, Edy Paolini
Fisarmonica (su "Tiramisù"): Alessandro Marinelli (Er Fisa), de "Il muro del Canto"
Sassofono (su "Amore alcolico"): Sonia Scalanca
Violini: Alberto Poli, Adriano Dragotta

Sitografia
Facebook: https://www.facebook.com/ilsognodellacrisalide/?fref=ts
Youtube: https://www.youtube.com/user/Tullio781/featured

BIOGRAFIA

Il Sogno della Crisalide, nasce nel 2012 da un'idea di Vladimiro Modolo, autore di musiche e testi. Il nome del progetto deriva da una nota rivista di cultura e psicologia chiamata "Il sogno della farfalla", crisalide indica uno sviluppo ed una evoluzione continua.

Nel 2013 partecipa al concorso Hit Mania Awards superando le selezioni e pubblicando i brani "Immobile" e "Nelle mie lacrime" all'interno della compilation di "Hit Mania next 2014".

Nel Febbraio 2014, pubblica il suo primo EP autoprodotto intitolato "Vie d'uscita" contenente 5 brani.

Ha all'attivo diversi live in locali di Roma: Asino che Vola, Clockwork, 30 formiche, Keaton, Cantiere aperto Pigneto, Locanda Atlantide, Circolo degli Artisti, Init e Wishlist, suonando come apertura ad artisti tra cui Stefano Rampoldi (Edda), Lorenzo Lambiase, Modì, Non Voglio che Clara, I sei ottavi.
Visibili su youtube il video estratto dal primo singolo "Immobile" per la regia di Marco Bucci ed il terzo video del brano "La sindrome del porcospino" per la regia di Dario Magnolo.
Nel Dicembre 2014, si aggiudica il primo premio nella sessione cantautori della rassegna "Anime di carta".
L'11 Settembre 2015, esce, in anteprima su repubblica.it il secondo singolo intitolato "Colpa della fame" ed ispirato alla vicenda della morte del giovane geometra romano Stefano Cucchi con cui vince il premio nazionale Augusto Daolio come miglior testo. È in uscita il primo album ufficiale intitolato "Vie d'uscita" che uscirà a Marzo 2017 anticipato dall'omonimo singolo "Vie d'uscita".

MArtePress - Music
Ufficio stampa e comunicazione musicale

Gabriella Esposito
Raffaella Roberto (Stampa e web)
Vincenzo Presutti (radio)

Nessun commento:

Posta un commento