venerdì 15 aprile 2016

Speranza per Caserta illustra il programma e annuncia le liste a sostegno


Si è svolta questa mattina la conferenza stampa di presentazione del cartello civico che sostiene la candidatura di Francesco Apperti a Sindaco di Caserta. Due liste, fino ad adesso, Speranza per Caserta e Mo-Unione Mediterranea, a cui si sono aggregati gli esponenti della società civile casertana, delle associazioni e degli attivisti rimasti orfani della lista a 5 Stelle.
A prendere la parola sono stati Michele Miccolo, di Speranza per Caserta, Maurizio Longo, Attivisti in Movimento, e Luigi Evangelista, di MO'. I tre hanno esposto alcuni dei punti programmatici della coalizione come il piano di ristrutturazione ed eliminazione degli sprechi della macchina comunale, a partire dal taglio delle indennità e dei premi per dirigenti e amministratori, la revisione dei contratti stipulati con i concessionari esterni (parcheggi, raccolta rifiuti, illuminazione stradale), il reddito minimo di cittadinanza, le tematiche ambientali e quelle urbanistiche.

A conclusione l'intervento di Francesco Apperti che ha invitato i casertani a non svendere il proprio voto per consentire alle vecchie amministrazioni di tornare alla guida della città.
"Ci tengo a dire ai casertani che vendere il proprio voto non offre nulla al di là di una piccola soddisfazione economica che gli costa anni di cattiva amministrazione che vuol dire tasse elevate, mancanza di servizi essenziali e degrado -ha dichiarato il candidato Sindaco di Speranza per Caserta- quest'anno proponiamo una alternativa forte ad un sistema che si è dimostrato corrotto e ha danneggiato il tessuto urbano, sociale e produttivo di Caserta".
Importante anche la definizione della squadra di governo della città che verrà annunciata prima del 5 giugno. "Ritengo sia necessario far capire ai casertani che stiamo concorrendo per cambiare questa città e per cambiarla in meglio con personale qualificato che verrà selezionato con attenzione dalla coalizione sia dal punto di vista politico, con l'adesione ai principi di legalità e trasparenza che ci contraddistinguono rispetto agli altri candidati di questa tornata, sia dal punto di vista tecnico, per poter avere dei professionisti onesti che non saranno costretti ad aderire alle reti di potere esistenti per esprimere la propria dignità professionale e farsi portatori, assieme a noi, del rinnovamento a cui -conclude Apperti- aspira questa città".
"Rinnoviamo l'appello -ha chiuso Miccolo, coordinatore di Speranza- alle forze sane della città, che si riconoscano nel nostro codice etico e nei pilastri del programma di governo ad offrirci la loro disponibilità in termini di impegno e di candidature al consiglio comunale".

Nessun commento:

Posta un commento