lunedì 4 luglio 2016

Buffon omen nomen COMITATI DELLE DUE SICILIE e MOVIMENTO NEOBORBONICO



Buffon eliminato dagli europei ignora e offende la storia di Napoli e del Sud. Da Fenestrelle (in Piemonte) l'appello a rispettare la memoria storica e un pacco-dono ("Buffon impari la storia!")
 I Comitati delle Due Sicilie ed il Movimento Neoborbonico hanno inviato a Gigi Buffon, capitano della nazionale italiana appena eliminata dagli Europei di calcio, un pacco-dono con libri relativi alla storia dell'esercito delle Due Sicilie.
Nelle dichiarazioni post-partita, infatti, il capitano dell'Italia ha dichiarato che la sua nazionale era considerata come "l'esercito di Franceschiello".
I soldati dell'esercito delle Due Sicilie, alla luce di quanto dimostrato da studi sempre più aggiornati e diffusi, si comportarono in maniera eroica durante l'unificazione preferendo morire piuttosto che rinnegare la loro fedeltà alla loro patria napoletana e all'ultimo re napoletano (Francesco II di Borbone). A migliaia furono deportati e massacrati nelle prigioni e nei lager dei Savoia ed in particolare nella fortezza di Fenestrelle, in Piemonte, dove proprio oggi si è svolta una manifestazione a cura dei Comitati delle Due Sicilie e con la partecipazione di delegati neoborbonici provenienti da tutta Italia e dove Buffon è stato invitato a studiare la storia nel rispetto di quei soldati e della memoria storica napoletana e meridionale  (FOTO ALLEGATE).
Senza entrare nel merito della sconfitta calcistica (anche grazie al non-calcio praticato dalla squadra di Conte) e senza entrare nel merito di dibattiti molto accesi aperti sul web tra sostenitori dell'Italia e coloro che (in numero crescente) ritengono la squadra italiana troppo legata alla Juve e alle offese e agli insulti anti-napoletani (impuniti) subiti durante tutto l'anno dai partenopei, si tratta dell'ennesimo esempio di luoghi comuni abusati e immotivati e che offendono una intera popolazione.
Comitatiduesicilie.it
Neoborbonici.it

Nessun commento:

Posta un commento