martedì 14 marzo 2017

SOPRAVVIVERE NON BASTA: IL NOVELLI DI MARCIANISE PER LA DONAZIONE DEGLI ORGANI

"Acquisire la cultura del dono degli organi è come riappropriarsi dell'eternità". È stato questo il messaggio forte, lanciato dai relatori del convegno "Sopravvivere non basta", svoltosi ieri mattina nella sala consiliare del Comune di Marcianise. Questa massima, espressa a più voci, in vari momenti della mattinata, ha ulteriormente sensibilizzato i presenti sulla necessità di esprimere già in vita la propria volontà, in relazione ad un'eventuale donazione dei propri organi. In particolare, il vescovo di Capua, Sua Eccellenza Giovanni d'Alise, rivolgendosi agli studenti presenti, li ha esortati a celebrare la democrazia, non facendosi strumentalizzare dalla politica ma inseguendo valori ed ideali, primo fra tutti, quello del dono, attraverso una parola chiave che può cambiare la vita: la coscienza, poiché ognuno ha il dovere morale di farsi portatore di una nuova cultura, presso la propria famiglia, sensibilizzando al problema donazione di organi il maggior numero possibile di persone.
Il convegno, collegato alla Giornata Mondiale del Rene, è stato organizzato dall'Istituto Novelli di Marcianise e dal Comitato scientifico di "Sopravvivere non basta" - presieduto del Prof. Natale Gaspare De Santo - e ha visto al tavolo dei relatori personalità di notevole fama; oltre al Vescovo d'Alise, c'erano: la dottoressa Erminia Bottiglieri, Presidente dell'ordine dei Medici di Caserta, la dottoressa Giovanna Capolongo, Consigliere interregionale Campano-Siciliana della SIN, il dottor Luigi Santini, Presidente del Comitato Organizzatore, il dottor Rosario Cuomo, presidente dell'Associazione Campus Salute, Gennaro Castaldo, in rappresentanza dell'AIDO Campania, il dottor Natale De Santo, Coordinatore di "Sopravvivere non basta", la dottoressa Ludovica D'Apice, Capo Dipartimento di Medicina Azienda Caserta, il dottor Massimo Cirillo, Professore di nefrologia Università di Salerno, il dottor Vincenzo d'Alessandro, del centro interdipartimentale Trapianti di rene dell'Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II. Ha moderato i lavori il dottor Antonello Velardi, nella duplice funzione di primo cittadino di Marcianise e di Capo Redattore de "Il Mattino". Ha introdotto l'evento la professoressa Emma Marchitto, Dirigente Scolastica dell'Isiss Novelli, la quale, palesando la sua piena soddisfazione, sia per la perfetta organizzazione del convegno che per la ricchezza del messaggio da esso trasmesso, ha avuto sentite parole di ringraziamento per tutti gli intervenuti e in particolar modo per i testimoni del trapianto presenti in sala: figli, genitori, congiunti di donatori e anche trapiantati che hanno scoperto la gioia della rinascita grazie al dono di organi. Una particolare performance di danza e recitazione, rappresentata dai ragazzi della scuola promotrice, coordinati dalla professoressa Cristina Campofreda, nonché il dono - per tutti i presenti - di delicate sculture rappresentanti il fiore della vita, prodotte dal professor Gennaro Salzillo, artista locale e docente dell'ISISS, hanno contribuito ad arricchire ulteriormente l'evento. Ai relatori, infine, è stato fatto dono di una scultura rappresentante l'Esedra del Novelli, un monumento settecentesco, situato nel cortile della scuola, opera dello stesso scultore.

Caterina Vesta

Nessun commento:

Posta un commento