venerdì 21 dicembre 2018

La pazzia senile - Ven 21 dicembre 2018 ore 20.30, Caserta, Museo Michelangelo

3 settembre 1568: a Bologna nasceva Adriano Banchieri, monaco olivetano, singolarissimo animatore della vita culturale italiana dell'epoca, attivo come compositore, teorico della musica e letterato. Suo è il "Cacasenno" che completa in forma di trilogia il Bertoldo e Bertoldino di G. C. Croce. Innovatore come pochi nella scrittura musicale, Banchieri fu l'ultimo convinto sostenitore della "commedia harmonica" un genere rinascimentale proprio dell'area padano-veneta, destinato a soccombere davanti allo straordinario successo del nascente melodramma in musica. Nell'opera in musica ogni personaggio è rappresentato (musicalmente) da una sola voce; le scene alternano momenti di recitazione cantata (recitativo) e di pura musica (aria). Invece, nelle commedie armoniche ogni personaggio sta in scena grazie alla contemporanea presenza di combinazioni di voci, da uno a sei e le scene sono costituite da madrigali polifonici.


A chiusura del 450° anniversario della nascita, l'Associazione Culturale "Ave Gratia Plena" e Mutamenti / Teatro Civico 14 propongono l'allestimento scenico in costume antico della commedia armonica di Adriano Banchieri "La pazzia senile", nella sua riedizione del 1599. L'intreccio è quello più tradizionale della commedia dell'arte che vede protagonisti Pantalone, il dottore bolognese, il servo bergamasco sciocco e malizioso, la giovana figlia di Pantalone che ama riamata il suo giovane amante, pur essendo promessa sposa al dottore dal padre, etc. La ricostruzione delle parti mimate e danzate è realizzata in ossequio alle indicazioni che Banchieri stesso fornisce. La gustosa trama è "rivestita" da musica ritmata, immediata ed espressiva, di grande efficacia narrativa e di piacevolissimo ascolto.

Caserta, Museo Michelangelo
(c/o ITS "Buonarroti", viale Michelangelo)
Venerdì 21 dicembre 2018, ore 20.30
La pazzia senile di Adriano Banchieri

Ingresso gratuito.

L'intreccio è quello più tradizionale della commedia dell'arte che vede protagonisti Pantalone, il dottore bolognese, il servo bergamasco sciocco e malizioso, la giovana figlia di Pantalone che ama riamata il suo giovane amante, pur essendo promessa sposa al dottore dal padre, etc. La ricostruzione delle parti mimate e danzate è realizzata in ossequio alle indicazioni che Banchieri stesso fornisce. La gustosa trama è "rivestita" da musica ritmata, immediata ed espressiva, di grande efficacia narrativa e di piacevolissimo ascolto.

Ad eseguire la parte musicale (in costume rinascimentale e con strumenti copia di quelli dell'epoca) sarà il Gruppo Vocale Strumentale e Danza Antica "Ave Gratia Plena" diretto da P. Di Lorenzo. Gli attori sono gli allievi del laboratorio del Teatro Civico 14. La scena è dipinta da Gerardo Del Prete, la regia è di L. Imperato.

Lo spettacolo è organizzato grazie alla generosa ospitalità del Museo "Michelangelo" di Caserta, sito nell'ITS "Buonarroti". Dalle 19.30 sarà possibile visitare gratuitamente il Museo, accompagnati dagli educatori del Museo.

Lo spettacolo è parte della XVII edizione del ciclo "... dove la musica incontra il suo tempo..." promosso e organizzato dall'Associazione Culturale "Francesco Durante" e dell'Associazione Culturale "Ave Gratia Plena" con la collaborazione di Enti e Associazioni del territorio delle province di Caserta e Benevento.

Ingresso gratuito.

Associazione Culturale "Ave Gratia Plena"
Ente Terzo Settore (DLgvo 117/2017; ente non commerciale D.L. 460/97 e L.383/2000)
via Campitello, 10 - 82030 Limatola (BN)
Valerio Marotta (pres.)
Pietro Di Lorenzo (segr.)
web-page: www.assoagp.altervista.org
facebook: @agp.limatola
youtube: https://www.youtube.com/channel/UCS7kcOXcpo8QWJi7_Qtj_Tw

Nessun commento:

Posta un commento