venerdì 16 ottobre 2015

Palazzo Lanza, 18 ottobre: festini matematici, pecore lunari, il Fieramosca di d’Azeglio e altri orrori e meraviglie ottocentesche

Domenica 18 ottobre alle ore 18.15, nella Biblioteca di Palazzo Lanza (Capua, corso Gran Priorato di Malta 25), si terrà «De vita mortalium. Dai pastori dell'Asia al dottor Faust (1829-1835)», la puntata n. 3 del novissimo festival capuano di scienza, filosofia, gioco e poesia «Le 77 meraviglie dell'Ottocento palascianiano».

La lezione-spettacolo in programma tratterà, fra l'altro, di nuove fiabe, quelle di Andersen; del pessimo romanzo di d'Azeglio su Ettore Fieramosca, del quale si festeggerà il 500° anniversario della morte; di come un'opera lirica su una storia napoletana fece scoppiare la rivoluzione belga; del tavolino di Girolamo Segato fatto con pezzi di cadavere; della camera degli orrori di madame Tussaud; dei fascinosi incontri di Ada Lovelace; dell'incontro tra Faust e Don Giovanni.

Il festival, a cura dell'Accademia Palasciania in collaborazione con Architempo e con Creso cultura e civiltà, si articolerà complessivamente in 11 lezioni-spettacolo tenute a cadenza settimanale da Marco Palasciano, integrate da momenti di laboratorio ludico e teatrale.
La partecipazione è completamente gratuita e inoltre i partecipanti riceveranno in dono, fino a esaurimento scorte, il libro «Un souvenir di Capua». Il tutto rientra nell'àmbito delle celebrazioni del bicentenario della nascita di Ferdinando Palasciano, il medico eroe alle origini della Croce Rossa.
Per gli annunci e resoconti delle puntate consultare il sito palasciania.blogspot.it.

Nessun commento:

Posta un commento