giovedì 9 giugno 2016

Al via ‘Capua – Il Luogo della Lingua festival’ Dal 9 giugno al 3 luglio ospiti, eventi, concerti a Palazzo Lanza


Un viaggio nel mondo della cultura e delle arti
Letteratura, cinema, teatro, architettura, arte visiva, musica e tanto altro vi aspettano a Capua in occasione della undicesima edizione de IL LUOGO DELLA LINGUA FESTIVAL. Si parte giovedì 9 giugno e si proseguirà fino al 3 luglio. Quattro straordinari week-end – dal giovedì alla domenica - che vedranno alternarsi a Palazzo Lanza attori e registi, sceneggiatori, scrittori, editori e giornalisti, musicisti e ancora critici d'arte, architetti, storici e docenti universitari. Talenti e professionalità indiscusse che ci condurranno per mano, ciascuno secondo il linguaggio che gli è più caro, attraverso un viaggio – quello nel mondo della cultura e delle arti – che a Capua prosegue da 1.056 anni. E' proprio in questa splendida città che nel 960 vide la luce il 'Placito Capuano', il primo documento del volgare italiano. E' a questo atto, unanimemente riconosciuto dagli storici, che si ispira il festival promosso dall'associazione Architempo con la direzione artistica di Giuseppe Bellone. L'obiettivo è quello di sottolineare l'importanza del patrimonio linguistico e culturale di questo evento che avrebbe cambiato per sempre la storia della città di Capua.
Tra gli appuntamenti più attesi del Festival c'è la rassegna teatrale 'Le parole parlate' – con la direzione artistica di Tiziano Beato per Eventi Mediterranei – nata in collaborazione con il Teatro Ricciardi, già partner di Architempo e Palazzo Lanza.

Attori del calibro di Roberto Azzurro, Gea Martire, Antonella Morea, Rosaria De Cicco, daranno corpo e voce a propri testi, a quelli di grandi autori contemporanei come Manlio Santanelli e Maurizio De Giovanni e a classici come Viviani, Ruccello e Patroni Griffi, proponendoci ogni giovedì per quattro settimane altrettanti spettacoli nel suggestivo cortile di Palazzo Lanza. (Gli spettacoli di teatro sono gli unici eventi a pagamento 10 euro ingresso e aperitivo) .
Si parte giovedì 9 giugno alle ore 21.15 con 'Unalampa' di e con Roberto Azzurro. Un monologo, forse una invettiva, fatta da un napoletano su Napoli per smascherare il volto di una città che vive in modo straordinario situazioni che altrove sono ordinarie. E viceversa. Tra scandali ai quali il cittadino è ormai assuefatto e anomalie e incubi ai quali Azzurro regala uno sberleffo.
Il Festival celebrerà anche William Shakespeare , in occasione dell'anniversario della morte avvenuta 400 anni fa, con una serata dedicata al grande drammaturgo e curata dalla Compagnia Teatrale La mansarda diretta da Roberta Sandias e Maurizio Azzurro.
Tantissime le presentazioni di libri. Nel salotto letterario dell'ex Libris si alterneranno attori prestati alla scrittura come Tony Laudadio, Elena Starace e Salvatore Striano, il critico d'arte Luca Palermo che ci racconterà l'arte di Livio Marino e Antonello Tagliafierro, scrittori di successo come Stefano Piedimonte, Lorenzo Marone, Stefano Crupi insieme a talenti casertani come Mariastella Eisemberg e Paolo Farina. Scopriremo esordi letterari come Adriana Dell'amico, Ciro Abbate e Giovanna Vitagliano e incontreremo affermati giornalisti in veste di scrittori come Pietro Treccagnoli, Antonella Palermo, Nadia Verdile e Sante Roperto.
Spazio anche alla musica con lo spettacolo Plotline con Adriano Guarino e Cinzia Carla', accompagnati da Maurizio Pelagalli e Francesco De Crescenzo, e il concerto-evento SMILE La tua vita in 35 mm con la strepitosa attrice/cantante Lalla Esposito accompagnata da Mimmo Napolitano, Peppe Di Colandrea, Luigi Sigillo.
Gli amanti della musica potranno assistere anche alla presentazione di diversi album e progetti artistici. Tra questi I giorni del rosario di Floriana Cangiano in arte Flo con Ernesto Nobili, e Musical stories di LELLO PETRARCA, con Vincenzo Faraldo e Aldo Fucile, e ancora Cuore di clown di Vincenzo Caruso e Francesca Zurzolo con musiche di Vincenzo Caruso e testi di Pina Varriale, accompagnati da Fabio D'onofrio, Dario Franco, Domingo Colasurdo, e con la partecipazione speciale della voce recitante di Leda Conti.
Due grandi ospiti animeranno poi le serate dedicate alla settima Arte. L'attore Marco D'Amore, attualmente in tv con i nuovi episodi di Gomorra – La serie, presenterà al cinema Ricciardi il suo film 'Un posto sicuro' (del quale oltre ad essere protagonista è anche sceneggiatore insieme al regista Francesco Ghiaccio) mentre lo sceneggiatore Filippo Gravino ci parlerà di 'Fiore' il film di Claudio Giovannesi appena presentato a Cannes.
Tra le novità di questa edizione una finestra sui Nuovi Linguaggi con i protagonisti indiscussi dei Social Network come Anna Trieste, Staff Romano, Fabio Bergamo e Gianluca Riccio, un Torneo Letterario e il concorso letterario Terre Di Lavoro: Racconti Dal Presente, nato sotto l'egida del festival.

Palazzo Lanza 
c.so Gran Priorato di Malta 25 Capua (Ce)


Nessun commento:

Posta un commento