sabato 29 novembre 2014

Inaugurazione mostra "Scienza e tecnica nell'Italia della Prima Guerra Mondiale" - Museo Michelangelo

Sabato 29 Novembre 2014, dalle ore 12 alle ore 13, nel Museo "Michelangelo" di Caserta (Istituto Tecnico "Buonarroti") sono in programma i seguenti eventi culturali:
- inaugurazione della mostra documentaria "Scienza e tecnica nell'Italia della Prima Guerra Mondiale". Mentre l'Europa assisteva all'immane e assurdo disastro umano della Grande Guerra (stimati circa 17 milioni di morti e 20 milioni di mutilati e invalidi), ricerca scientifica e processi tecnologici si avviavano a mutare radicalmente la vita quotidiana.


La mostra offre uno piccolo spaccato di quel mondo grazie a documenti grafici, librari e oggetti originali gentilmente messi a disposizione da collezionisti privati (M. A. Aceto, M. Desiderio, A. e M. M. Di Lorenzo, G. Di Maio, I. Nuzzo, A. Di Nocera, M. R. Somma, che interverranno con un piccolo ricordo umano dei loro antenati possessori) che si integrano agli strumenti e ai beni esposti stabilmente nel Museo "Michelangelo", in ciascuna sezione. La ricostruzione evocativa della Grande Guerra sarà affidata a suoni, voci e immagini dell'epoca, riprodotte a ciclo continuo da postazioni multimediali. La relazione storica iniziale sarà affidata al prof. Felicio Corvese (Centro Studi "Daniele", Istituto Campano per la Storia della Resistenza). L'ideazione della mostra e la ricerca degli oggetti è a cura di Antonio Rea e Pietro Di Lorenzo.
- presentazione dei risultati della prima fase del progetto "Cartografia storica: Terra di Lavoro, ieri ed oggi". Gli studenti della classe IV A CAT del "Buonarroti", sotto la guida dei docenti della classe (referente prof.ssa G. Materazzo) hanno osservato ed analizzato la cartografia storica di Terra di Lavoro, dal XVI al XIX secolo. Ciascuna carta è stata digitalizzata in CAD e confrontata con il dato cartografico (scientifico e oggettivo) attuale ottenuto mediante misure topografiche moderne. Ciò allo scopo di rilevare i dati di differenza: geometria (aree delle superfici, forme delle linee di costa, dei confini "naturali"), "topologia" (posizione delle città, dei corsi d'acqua, delle strade etc.), simbologia (modalità di rappresentazione), topografia (riferimenti geografici e orientamento, planimetria, altimetria etc.). Il lavoro di analisi e confronto non ha precedenti in bibliografia.






Il Museo "Michelangelo" ha raccolto e vinto la sfida di conservare la memoria di strumenti scientifici, ditte e costruttori dalla metà dell'Ottocento agli anni '70 del Novecento, contribuendo a testimoniare anche la vita e la didattica delle scuole cui appartennero gli oggetti (dall'Istituto Tecnico Agrario inaugurato nel 1863 al "Buonarroti"). Il patrimonio esposto nelle sezioni di topografia, arte mensoria, disegno, mineralogia, scienze pure, tecnologia e multimedia, giardino delle macchine matematiche si è arricchito grazie adonazioni private (Desiderio, Scarnati) e a depositi (Sparaco). Il Museo accoglie visitatori provenienti da Campania, Abruzzo, Lazio, Molise, Puglia, Basilicata (nel 2014, ad oggi oltre 2400). Gli standard di qualità (sicurezza, attività didattiche, professionalità del personale) sono stati certificati dal riconoscimento di interesse regionale ai sensi della L.R. Campania 12/2005, ottenuto nel dicembre 2008.


Il Direttore del Museo "Michelangelo"
Dirigente Scolastico ITS "Buonarroti"
Prof.ssa Antonia Di Pippo


Museo Michelangelo
riconoscimento Regione Campania LR 12/2005
G.R. n° 1991 del 12/12/2008
Istituto Tecnico Statale "M. Buonarroti"
viale Michelangelo, 81100 Caserta
0823/1846 741
ceis01200d@istruzione.it
www.musemichelangelo.altervista.org

Nessun commento:

Posta un commento