venerdì 14 novembre 2014

Intima Lente 2014

Vincitore Edizione Intima Lente 2014  sezione documentari (a pari merito)

EL SILENZIO DE LAS MOSCAS di Eliezer Arias (Venezuela)
Per la delicatezza con cui ha trattato un argomento non facile, per averci mostrato un aspetto altro di una realtà caraibica e per la qualità delle riprese; un ottimo esempio di antropologia dell'emozione!

TAXIWAY di Alicia Harrison (Francia)
Per come ricostruisce il melting-pot della città di New York, senza mai cadere nel banale e nello stereotipo; un lavoro veramente gustoso!
Menzione



AINU - Pathway to Memory  di M.C. Martin (Spagna)
Per l'accuratezza con cui indaga la realtà degli Ainu, abitanti dell'isola di Hokkaido e per come ne delinea l'aspetto identitario ridotto ad una mera condizione.


THE STOLEN CHILDHOOD  di Armen Gaspryan (Armenia)
Per la semplicità del racconto, per l'ottima regia e per la fotografia.

AMCHI di Eda Elif Tibet (Turchia)
Per l'eccellente ricerca di campo terminata in una più che buona etnografia.

Vincitore Edizione Intima Lente 2014  sez, fotonarrazione

Jacque Pion - AFRICAN VISIONS (Francia)
Per la qualità delle immagini, la loro pulizia e per come ha saputo giocare e mettersi in gioco anche da dietro la macchina fotografica!
Menzione


Madoda Mkhobeni - LIFE NEAR MANDELA BRIDGE /JOHANNESBURG TROLLEY PULLERS  (South Africa)
For the effort they put in his photography; for social commitment and for not wanting to hide aspects of reality in his country.

***

Un plauso della giuria a LA CASA DEI TEATINI (a cura di) Liceo Artistico Statale, SS. Apostoli (Napoli, Italia) ed all'impegno degli Autori/Ragazzi che hanno partecipato nell'ambito dell'esperienza dell'Eco-Museo, proposte da: SSPSAE-NA per il Polo museale della città di Napoli e della Reggia di Caserta, in collaboration with the Soprintendenza BAPSAE di Caserta e Benevento.


http://www.associazionebrio.eu/home.html

Nessun commento:

Posta un commento