mercoledì 23 marzo 2016

Tony Laudadio presenta La Macchinazione – Il film su Pier Paolo Pasolini al Duel Village 24 marzo

L'attore casertano Tony Laudadio ospite di Duel Village e Caserta Film Lab in occasione della presentazione del film di David Grieco 'La Macchinazione'. 

L'appuntamento è per giovedì 24 marzo alle ore 21,00. La pellicola ricostruisce gli ultimi mesi di vita di Pier Paolo Pasolini assassinato nella notte tra l'1 e il 2 novembre del 1975. Un film denuncia, un'opera di cinema civile, che riapre un caso mai risolto. Grieco punta il dito con coraggio contro certa  politica e certi ambienti borghesi per denunciare che il responsabile della morte dell'intellettuale non fu Pino Pelosi, il giovane sottoproletario romano vicino al mondo criminale della Capitale, con il quale Pasolini aveva una relazione, ma il suo lavoro su Eugenio Cefis, allora presidente della Montedison e fondatore della Loggia P2, il suo romanzo inedito 'Petrolio', un atto di accusa contro il potere politico ed economico di allora. Nei panni del regista e sceneggiatore c'è Massimo Ranieri. Nel cast, accanto a Laudadio, anche Libero de Rienzo, François-Xavier Demaison, Matteo Taranto, Milena Vukotic, Roberto Citran e Paolo Bonacelli. 
LA TRAMA 

Pasolini, coscienza critica e anticonformista del nostro Paese, alla vigilia di cambiamenti epocali per l'Italia, mentre lavora al suo film, sta scrivendo Petrolio, opera che denuncia le trame di un potere politico ormai corrotto fino al midollo. In quegli stessi giorni, Pasolini frequenta un ragazzo di borgata, Pino Pelosi. E' una borgata dove comincia a muovere i primi passi un'organizzazione criminale che si avvia a diventare padrona della città: la Banda della Magliana. Quando, la notte del 26 agosto, viene sottratto dagli stabilimenti della Technicolor il negativo di Salò, scatta una trappola mortale che vede la sinergia fra delinquenza comune, crimine organizzato e una criminalità politico-finanziaria che forse a tutt'oggi conserva larghe sacche di potere nel nostro Paese. Nella notte fra il primo e il due novembre del '75, Pasolini si reca all'Idroscalo per riavere il negativo del film. Ciò che in realtà si trova ad affrontare è una trama pianificata in ogni dettaglio da tanti complici volontari e involontari, tutti ormai indistinguibili, tutti ormai ugualmente colpevoli.

IL TRAILER 



Nessun commento:

Posta un commento