lunedì 24 ottobre 2011

Il gabbiano vola basso di Antonio Lanza - Caffè Letterario del Terra di Lavoro Pavese - martedì 25 Ottobre 2011

L'emigrazione era pur sempre una piaga, un calice amaro dal quale cominciava ad evaporare un aroma profumato; le facciate delle nostre case cambiavano aspetto, anche alcune strutture modificavano la loro mole, migliorava l'igiene e la condizione di vita. Vidi per la prima volta una bicicletta nuova, bella col faro davanti e un campanello che trillava forte e acuto.

<...

CONTINUA A LEGGERE SU CASERTA.nu

Nessun commento:

Posta un commento