martedì 14 aprile 2015

Venerdì 17 aprile: la Compagnia Ipocriti presenta 'Signori in carrozza!' di Andrej Longo, al Teatro Comunale Costantino Parravano di Caserta

Da venerdì 17 a domenica 19 aprile 2015
Teatro Comunale Costantino Parravano di Caserta
(feriali ore 20.45, festivi ore 18.00) - info 0823444051

Gli Ipocriti
presenta

Signori in carrozza!
di Andrej Longo

con
Giovanni Esposito, Ernesto Lama, Paolo Sassanelli
Margherita Vicario, Marit Nissen, Ivano Schiavi, Sergio Del Prete  


piano Salvatore Cardone
violino Ruben Chaviano
chitarra Luca Giacomelli   
percussioni Emanuele Pellegrini
chitarra e banjo Luca Pirozzi   
contrabbasso Raffaele Toninelli

elaborazioni musicali Musica da Ripostiglio – Salvatore Cardone

scene Luigi Ferrigno
costumi Moris Verdiani
coreografie Carlotta Bruni

regia Paolo Sassanelli

Sabato 18 aprile alle ore 18,30, sempre al Teatro Comunale di Caserta, la compagnia sarà ospite del ciclo di incontri "Salotto a Teatro", condotti dalla giornalista Beatrice Crisci.

È un'occasione straordinaria! Siamo nel dopoguerra, tra la fine degli anni '40 e gli inizi degli anni '50; un gruppo di attori meridionali viene a conoscenza che stanno decidendo di ripristinare la linea ferroviaria denominata La Valigia delle Indie (India Mail) attiva tra il 1870 e il 1914 che partiva dalla Gran Bretagna e giungeva fino a Bombay (via Egitto); questo treno, postale-merci-passeggeri attraversava tutta l'Italia e dopo 42 h e 30' giungeva a Brindisi per imbarcarsi sul Piroscafo Postale Inglese, diretto a Porto Said e dopo un viaggio di 17 gg. giungere a Bombay.
La notizia giunta al gruppo di artisti è che sia sul treno che sul piroscafo, i passeggeri sarebbero stati allietati con un piccolo spettacolo musicale di varietà. Decidono quindi di recarsi a Brindisi, dove sapevano di un teatro abbandonato per la guerra e dove sicuramente avrebbero trovato ospitalità; giunti sul posto tentano di sistemarsi in modo da
poter provare anche il piccolo spettacolino che avrebbero sottoposto alla Compagnia Ferroviaria.
Ecco, all'improvviso, la grande sorpresa: con lo stesso fine una piccola compagnia francese composta da quattro musicisti e da una famosa cantante-attrice, avendo appreso la stessa notizia, aveva occupato il teatro per preparare il proprio spettacolo.
Ciascun gruppo sfoggia il suo repertorio riproponendo pezzi famosi di artisti di varietà, macchiette, canzoni, con l'intento di affermare la superiorità degli uni sugli altri e per scoprire alla fine che tra Francia e Italia, tra Parigi e Napoli, le differenze erano talmente poche che, tutti insieme, potevano mettere in scena e proporre un unico spettacolo.
Trattasi di una commedia nuova, appositamente commissionata dalla Compagnia Gli Ipocriti allo scrittore Andrej Longo. Parte importante di questo spettacolo sarà la musica dal vivo eseguita dal gruppo Musica da Ripostiglio reduce dai grandi successi con lo spettacolo dell'anno Servo per Due.


Ufficio stampa per Teatro Pubblico Campano
Raimondo Adamo


Nessun commento:

Posta un commento