mercoledì 24 febbraio 2016

La Juvecaserta e Stella del Sud uniti contro il razzismo

Un allenamento terminato in maniera inusuale per la Juvecaserta Pasta Reggia che ha incontrato presso il Palamaggiò la formazione "Stella del Sud", una compagine costituita da giovani rifugiati ed immigrati che partecipa, in ambito provinciale, al campionato amatoriale della Uisp. Ghiacci e compagni, oltre alle tradizionali foto di rito, hanno scambiato qualche tiro e qualche battuta con gli emozionati componenti della formazione casertana, nata grazie alla collaborazione tra i volontari dell'associazione Centro Sociale Ex Canapificio che lavora sul territorio di Caserta e provincia, attuando progetti volti alla integrazione di giovani la cui unica "colpa" è quella di essere nati in Paesi in cui si muore per fame vi sono guerre o persecuzioni.  Il loro approdo in Italia è un estremo tentativo di trovare protezione, ma anche opportunità, riscatto ed inserimento nella realtà sociale che li ha accolti. Tutti i componenti della squadra "Stella del Sud", infatti, fanno parte del progetto, S.P.R.A.R. che ha come principale obiettivo l'accoglienza dei richiedenti asilo e il loro inserimento nelle fasce della società. In questa ottica non poteva mancare l'appoggio di una società, quale la Juvecaserta, che ha sempre inteso lo sport come strumento positivo e propositivo, occasione di riscatto inteso, proprio, nel senso di liberazione ed integrazione.

Daniela De Chiara

Nessun commento:

Posta un commento