giovedì 19 novembre 2015

Presentazione dei libri di Petrella e Racca alla Feltrinelli Caserta 20 novembre ore 18.00

VOGLIAMO NIENTE E LO VOGLIAMO ADESSO!
di Angelo Petrella
poesie - collana Level 48
ZONA, 2015

Franz Kafka
NELLA COLONIA PENALE
cura, traduzione e tavole di Davide Racca
ZONA Contemporanea, 2015

Introduce e coordina Silvia Tessitore (direttore editoriale di ZONA) -
Interviene lo scrittore Gianni Solla


"VOGLIAMO NIENTE" DI ANGELO PETRELLA
L'IRRIVERENTE POESIA SOCIAL CHE FA A PEZZI I SOCIAL
Le poesie che compongono questa raccolta sono state pubblicate su Facebook tra il 2010 e il 2015 dall'autore, il napoletano Angelo Petrella. Si tratta di un vero e proprio esperimento letterario, un disparato repertorio di "poesie", "poesine" e "ballate" che frantuma e rimescola i più diffusi stereotipi del linguaggio social in chiave assolutamente bizzarra e irriverente, con esiti volutamente e apertamente comici. Anche i "temi" ispiratori sono quelli più "tipici" del chiacchiericcio quotidiano della rete: oggetti, fatti, luoghi, personaggi, circostanze della vita individuale e collettiva, così come citazioni e rimandi letterari "coltissimi", si fondono in un unico pastiche, assumono d'improvviso una rilevanza irrilevante, un peso inesistente, una logica bislacca, mentre il linguaggio si perde, più che nel non sense, in una sorta di regressione neurotecnologica che lambisce e coinvolge anche chi non ti aspetti.

ANGELO PETRELLA è nato a Napoli, dove vive, nel 1978. Ha studiato letteratura presso le università di Roma e Siena, conseguendo un dottorato in letteratura italiana e pubblicando diversi studi scientifici, in particolare sull'opera di Pirandello e la poesia delle neoavanguardie.
Suoi testi poetici sono apparsi in numerose riviste e antologie collettive, tra cui "1° non singolo. Sette poeti italiani" (Oèdipus) e "Attraversamenti. Percorsi di fotoscrittura" (Di Salvo). Come narratore ha pubblicato diversi romanzi, tra cui "Pompei. L'incubo e il risveglio" (Rizzoli), "La città perfetta" e "Le api randage" (Garzanti). Per ZONA ha curato l'antologia poetica "Gruppo 93". È anche sceneggiatore per il cinema e la tv, e collabora con il quotidiano Il Mattino.

vai alla scheda completa, assaggia il libro >>>
http://www.editricezona.it/vogliamoniente.htm

"NELLA COLONIA PENALE"
DAVIDE RACCA TRADUCE, ILLUSTRA E "RILEGGE" KAFKA UN SECOLO DOPO
A un secolo dallo scoppio della prima guerra mondiale e dalla scrittura di "Nella colonia penale", Franz Kafka continua a imporre al lettore domande che vanno ben al di là delle immagini allegoriche, simboliche, allusive che ha saputo costruire. La verità sembra nascondersi in ogni punto dello scritto, e sfida continuamente la comprensione degli interpreti. Questo racconto parla dell'esecuzione capitale di un soldato, colpevole di aver preso sonno durante il turno di guardia. La descrizione del dispositivo di tortura (una macchina che uccide attraverso la scrittura) e del martirio del condannato appaiono il fulcro della narrazione. In realtà, questa descrizione tende a nascondere il vero conflitto che muove il racconto: quello tra il vecchio e il nuovo potere in uno stato di eccezione (stato di eccezione che proprio a partire dalla prima guerra mondiale non ha più smesso di svolgere un ruolo problematico nelle nostre democrazie). Il lavoro di Davide Racca tende a una triplice "traduzione" del raccontodi Kafka: letteraria, in contenuti politico-filosofici e per immagini. Una via
per offrire una lettura attualizzante del racconto.
DAVIDE RACCA è nato a Napoli nel 1979. Dopo un periodo a Berlino, vive a Venezia. Laureato in filosofia, formato in affresco e pitture murali, ha realizzato mostre in Italia e all'estero. Nel 2008 ha partecipato alla XIII Biennale of Young Artists from Europe and the Mediterranean e realizzato un libro d'artista sul lavoro poetico di Amelia Rosselli, "Inorganica vicenda" (prefazione di Giuliano Mesa, La Camera Verde). Ha pubblicato le raccolte di versi "Oltremarescuro" (Poesia Italiana, inediti in e-book, ed. Biagio Cepollaro, 2007) e "Vacanza d'inverno" (Di Felice Edizioni, 2013). Ha tradotto diversi poeti di lingua tedesca e curato l'antologia "Johannes Bobrowski. Poesie" (Di Felice Edizioni, 2013). Collabora a varie riviste e blog letterari.

vai alla scheda completa, assaggia il libro >>>
http://www.zonacontemporanea.it/nellacoloniapenale.htm

CASERTA - 
  la Feltrinelli (corso Trieste 154)
venerdì 20 novembre 2015 ore 18
doppia presentazione

Nessun commento:

Posta un commento