mercoledì 16 marzo 2011

Al Gesualdo l'unica data al Sud di Certe Notti - L'Aterballetto interpreta Ligabue

L'ATERBALLETTO INTERPRETA LIGABUE
"CERTE NOTTI" AL GESUALDO: UNICA DATA AL SUD Sabato 19 e domenica 20 marzo
al Massimo di Avellino l'appuntamento a cura del CDTM – Circuito Campano
della Danza

Napoli, 16 marzo 2011 Metti la potente musica di un acclamato rocker e la
creatività di un grande esploratore dei linguaggi coreografici: una
suggestione dentro l'altra danno vita a "Certe Notti", la nuova produzione
della Fondazione Nazionale della Danza Aterballetto ispirata al repertorio e
al pensiero musicale di Luciano Ligabue che andrà in scena sabato 19 (ore
21) e domenica 20 marzo (ore
18.30) al Teatro Carlo Gesualdo di Avellino. Le due date, a cura del CDTM
Circuito Campano della Danza, sono le uniche al Sud Italia di uno degli
spettacoli più visti dell'ultima stagione. Un binomio perfetto tra rock e
danza, tra il coreografo Mauro Bigonzetti ed il cantante di Correggio,
condito dalle scene e le video installazioni di Angelo Davoli.

"Ancora una volta il Gesualdo si conferma Teatro della Danza proponendo uno
spettacolo evento tra i più visti e apprezzati dell'ultima stagione –
afferma Luca Cipriano, Presidente del Cda del Massimo avellinese - una tappa
unica al Sud che attesta il ruolo di primo piano del Comunale nel panorama
teatrale nazionale."

LO SPETTACOLO L'immenso repertorio di Ligabue è il leit-motiv di un cammino
nelle viscere della notte - intesa come un momento magico intimo e personale
- per liberarne i segreti e conoscerne i mille volti. Un susseguirsi di
emozioni coinvolgenti alla pari di un vero e proprio concerto "suonato al
volume che serve" in cui la maggior parte dei brani coreografati sono stati
volutamente selezionati dagli album live di Luciano. Sulla traccia dei testi
delle canzoni del rocker, le coreografie evocano sensazioni e situazioni che
toccano le corde emotive del pubblico, con energia, fisicità, potenza,
movimento, leggerezza e coralità. E la notte si rivela come il luogo dove
ansie, passioni, gioie, si materializzano: una grande metafora di un
palcoscenico.
«L'incontro con Luciano è stata una di quelle strane alchimie alle quali non
si sa dare una spiegazione – racconta Mauro Bigonzetti, principal
choreographer dell'Aterballetto e creatore dello spettacolo - È la curiosità
a dar forza ai nostri animi e così ci siamo trovati a guardare uno
nell'opera dell'altro e a capire che ne poteva nascere un'opera unica.
Sinceramente trovo molto affascinante e curioso che saranno dei danzatori
appartenenti ad un'altra generazione, che è la stessa che più di ogni altra
scolta la musica, a dare letteralmente forma a questo incontro».

«Questa è la risposta intera (fisica, mentale, e dello
spirito) di un grande coreografo e di una prestigiosa compagnia di danza ad
alcune delle mie canzoni – ha dichiarato Luciano Ligabue alla nascita della
produzione – dove il corpo non deve soccombere a testa e anima ma viene
trattato alla loro stregua, anzi si serve di loro, e si fa meravigliosamente
impudente con la propria bellezza e armonia. Dove, insomma, il corpo
dimostra di avere tanti segreti da svelare. Soprattutto quelli che conosce
della musica».

Alle celebri canzoni, come "L'amore conta", "Piccola stella senza cielo" e,
naturalmente, "Certe notti", si alternano anche le poesie del Liga, testi
tratti da "Lettere d'amore nel frigo" (edizioni Einaudi) lette dalla sua
stessa voce su sue musiche originali, e alcuni dialoghi dal film
"Radiofreccia" (per gentile concessione di Fandango), recitati dai danzatori
sul palco con una magistrale interpretazione coreografata dei "parlati".

Con musica e corpi si fondono perfettamente la scenografia e le video
installazioni Angelo Davoli. I costumi sono di Kristopher Millar e Lois
Swandale in collaborazione con Mariella Burani fashon group, le luci di
Carlo Cerri.

INFO UTILI Lo spettacolo andrà in scena sabato 19 alle ore
21 (abbonati Turno A) e domenica 20 alle ore 18.30 (abbonati Turno B). Il
costo del singolo biglietto è di 30 euro per la poltrona e 25 euro per la
galleria (prezzi comprensivi di prevendita); ridotto per gli allievi delle
Scuole di Danza
15 euro. Gli abbonati alla stagione

Per maggiori informazioni: Teatro Carlo Gesualdo, Piazza Castello, Avellino
- 0825 756403; CDTM 081 5787949 – www.danzateatro.net.

LA COMPAGNIA Aterballetto è la principale Compagnia di produzione e
distribuzione di spettacoli di danza in Italia e la prima realtà stabile di
balletto al di fuori delle Fondazioni liriche. Una serie di collaborazioni
con coreografi prestigiosi, compositori, scenografi, pittori, attori, hanno
consolidato nel tempo le qualità di Aterballetto. Formata prevalentemente da
danzatori solisti in grado di affrontare tutti gli stili, Aterballetto gode
di ampi riconoscimenti anche in campo internazionale: i suoi spettacoli
hanno percorso Europa, Americhe, Medio Ed Estremo Oriente. Dal 1997 e per 10
anni la direzione artistica è stata affidata a Mauro Bigonzetti, che proprio
con Aterballetto, dal 1982 al 1993, aveva iniziato e sviluppato la sua
carriera e che ha ricostituito la Compagnia con danzatori provenienti da
tutto il mondo. Dal febbraio 2008 Bigonzetti diventa coreografo principale e
la direzione artistica è affidata a Cristina Bozzolini. Attualmente il
repertorio comprende coreografie di Mauro Bigonzetti e di importanti artisti
della coreografia internazionale quali William Forsythe, Jiri Kyliàn e Ohad
Naharin. Nella Fondazione Nazionale della Danza confluiscono attualmente
alcune fra le più significative esperienze maturate nell'ambito della
Regione e dell'intero Paese.
un'esperienza unica sul territorio nazionale che da vita al corso di
perfezionamento per giovani danzatori, promuove e stimola l'interesse del
pubblico verso i linguaggi coreografici.
L'attività della Fondazione Nazionale della Danza / Compagnia Aterballetto è
sostenuta dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali Italiano,dagli
Istituti Italiani di Cultura e dalle Ambasciate Italiane del Ministero degli
Affari Esteri.
Compongono la Compagnia: Noemi Arcangeli, Saul Daniele Ardillo, Vittorio
Bertolli, Angel Blanco, Hektor Budlla, Alessandro Calvani, Vincenzo
Capezzuto, Charlotte Faillard, Johanna Hwang, Philippe Kratz, Valerio Longo,
Graciela Martinez Arribas, Lisa Martini, Ivana Mastroviti, Anna Petrucci,
Giulio Pighini, Andrea Tortosa Vidal, Lucia Vergnano.

IL COREOGRAFO Mauro Bigonzetti, coreografo italiano di fama internazionale,
è stato il primo italiano a creare per il prestigioso New York City Ballet
ed è ormai invitato dalle più importanti compagnie di danza in tutto il
mondo. Nato a Roma, si diploma alla scuola del Teatro dell'Opera ed entra
direttamente nella compagnia della sua città. Dopo
10 anni di attività presso l'Opera, nella stagione
1982-83 entra a far parte dell'Aterballetto sotto la direzione artistica di
Amedeo Amodio. In questo periodo le esperienze più significative sono state
le collaborazioni con Alvin Ailey, Glen Tetley, William Forsythe, Jennifer
Muller ed interpreta anche molti balletti di George Balanchine e Leonide
Massine. Nella stagione 1992-93 lascia l'Aterballetto e diventa coreografo
free lance ed è in questo periodo che stringe un'intensa collaborazione con
il Balletto di Toscana, fucina in quegli anni di molti coreografi italiani.
Dal 1990 crea coreografie per le seguenti compagnie internazionali: English
National Ballet di Londra, Opera di Parigi, Ballet National di Marsiglia,
Stuttgarter Ballett, Deutsche Oper di Berlino, Staatsoper di Dresda, Ballet
Teatro Argentino, Balè da Cidade de Sao Paulo (Brasile), Ballet Gulbenkian
di Lisbona, New York City Ballet, Staatsballett Berlin, Alvin Ailey American
Dance Theater, Ballett Basel, State Ballet di Ankara, Ballet du Capitole
Toulouse ed, inoltre, crea balletti per molte compagnie italiane fra cui
Balletto Teatro Alla Scala di Milano, Opera di Roma, Arena di Verona e
Teatro San Carlo di Napoli.
Dal 1997 al 2007 è direttore artistico della Compagnia Aterballetto per cui
costruisce un nuovo repertorio ed una nuova compagnia. Dal 2008 diventa
coreografo principale della Compagnia lasciando la direzione artistica a
Cristina Bozzolini.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI SULLA DATA
Ufficio Stampa CDTM JaG Communication
press@jagcommunication.com Gilda Camaggio– Silvia De Cesare

Ufficio Stampa Teatro Gesualdo Simonetta Ieppariello

Nessun commento:

Posta un commento