martedì 15 marzo 2011

Gli studenti di Recale festeggiano l'Unità d'Italia - Iniziative al "Falcone", al "Pertini" e alla "Giovanni XXIII" - 16 - 17 marzo 2011

RECALE. In città saranno i primi a festeggiare i 150 anni dell'Unità d'Italia. Sono gli studenti delle scuole di Recale, che nella mattina del 16 marzo saranno impegnati in una serie di attività che fonderanno il sentimento di patriottismo con la storia, con l'ambiente e con la legalità. I primi a partire, alle 9.30, saranno gli alunni della scuola primaria e dell'infanzia diretta da Vincenza Rosa Della Valle, divisi nei due plessi "Giovanni Falcone", in via Guglielmo Marconi, e "Sandro Pertini", di via Scorticatoio. I ragazzi delle elementari oggi festeggeranno anche la Giornata della legalità e la Giornata mondiale dell'acqua. Sulla legalità saranno presentati dei lavori su don Peppino Diana, il prete ucciso a Casal di Principe 19 marzo 1994 dal clan dei casalesi, e sulla camorra, dalle origini del brigantaggio ai giorni nostri. Per quanto riguarda, invece, l'ambiente, gli alunni presenteranno dei cartelloni che spiegano l'importanza dell'acqua e la necessità di non sprecarla. Nei giardini degli istituti saranno anche piantati dei fiori bianchi e rossi, che  con il verde del prato ricorderanno il tricolore della bandiera italiana. Non meno interessante è il programma, con inizio alle 10, allestito dagli studenti della scuola media statale "Giovanni XXIII", in viale Europa, diretta da Giacomo Coco. Il dirigente è in città da pochi mesi e già sono tanti i progetti e le iniziative che sta portando avanti. Insomma, i ragazzi di Recale, coordinanti dai loro insegnanti, dimostreranno come nelle nuove generazioni i sentimenti di unità nazionale, di solidarietà, di rispetto delle regole e dell\'ambiente siano ben radicati, forse anche più che negli adulti. La festa per i 150 anni dall'Unità d'Italia, giova ribadirlo, è stata proclamata ufficialmente domani 17 marzo, giorno in cui, nel 1861, Vittorio Emanuele II fu nominato Re d'Italia "per grazia di Dio e volontà della nazione". Il Co! nsiglio dei Ministri nominò un Comitato interministeriale per le celebrazioni, al quale fu affidato il compito, in accordo con le Amministrazioni regionali e locali interessate, di organizzare le attività di pianificazione e preparazione degli eventi legati alla celebrazione di questa importante ricorrenza. Come logo dell'anniversario sono state scelte tre bandiere tricolore che rappresentano i giubilei del 1911, 1961 e 2011, in un collegamento ideale tra le generazioni. La valenza simbolica delle celebrazioni, inoltre, vuole essere la rappresentazione dell'identità e dell'unità nazionale.

Recale, 16 marzo 2011

Nessun commento:

Posta un commento