giovedì 24 marzo 2011

Il Frecciargento Inaugura ''Maesta' Regia'' - REGGIA DI CASERTA - 24 MARZO 2011

YAHOONEWSGLOBALS.thisStoryUrl = '/asca/20110324/r_t_asca_bs/tbs-fs-il-frecciargento-inaugura-maesta-7e999a9_1'; E' stato un Frecciargento ad accompagnare autorita' e giornalisti da Roma a Caserta per l'inaugurazione dei nuovi spazi espositivi della Reggia del Vanvitelli e la riapertura al pubblico di tutte le sale restaurate degli appartamenti reali. Ferrovie dello Stato e' infatti tra i sostenitori del progetto ''Maesta' Regia - Arte a Palazzo, dai Farnese ai Borbone'', realizzato dalla Direzione Generale per la valorizzazione del Patrimonio Culturale del MiBAC e dalla Soprintendenza delle province di Caserta e Benevento. E sempre le Ferrovie dello Stato, grazie ai Prezzi Mini lanciati in occasione dei 150 anni dell'Unita' d'Italia, consentiranno di raggiungere Caserta in treno con sconti fino al 60%. Un'ottima e conveniente opportunita' per visitare la Reggia: ogni giorno a disposizione 4 corse Frecciargento e 8 Frecciarossa (con cambio a Napoli) provenienti da Roma. Quella che il Gruppo FS sostiene e' un'iniziativa culturale di respiro internazionale che riporta in primo piano l'opera simbolo della grandiosita' artistica italiana, proclamata dall'UNESCO nel 1997 Patrimonio dell'Umanita'. Il riallestimento delle collezioni permettera' ai visitatori di ammirare per la prima volta 140 dipinti, raggruppati per percorsi tematici, e altre 120 opere dedicate ai Fasti Farnesiani. In mostra anche la pregiatissima collezione ''Terrae Motus'' e il percorso architettonico, mai aperto finora al pubblico, ''La scala regia da cielo a terra'', recuperato con un importante intervento di restauro, che permette di arrivare fin sopra la volta ellittica e sotto i tetti del Palazzo Reale. Il Gruppo FS conferma il suo impegno per la promozione di mostre d'arte ed eventi culturali di eccezionale rilievo: ricordiamo le esposizioni su Modigliani, Ce'zanne, Miro', Canova, Mantegna e sul Garofalo, nonche' i grandi eventi organizzati nella Capitale, come le mostre dedicate a Van Gogh, Gauguin, Renoir, Monet, Picasso e Tamara de Lempicka. Senza dimenticare le due esposizioni itineranti, dedicate a Michelangelo e Leonardo, che raggiungeranno! nei pro ssimi due anni diverse citta' d'Italia, tutte toccate dall'AV (Milano, Firenze, Napoli, Roma, Bologna). L'attenzione per la cultura e' una vocazione naturale per un grande gruppo industriale come Ferrovie dello Stato, da sempre leva decisiva per lo sviluppo economico del Paese, attraverso il contatto quotidiano con milioni di cittadini. Bastano poche ma significative cifre per riassumere il forte impatto che le attivita' del Gruppo Ferrovie dello Stato hanno su tutto il territorio nazionale: piu' di 80mila dipendenti, seicento milioni di passeggeri trasportati ogni anno, piu' di 16.700 chilometri di linee ferroviarie su cui circolano ogni giorno oltre 8mila treni, 13 grandi scali e oltre cento stazioni di medie dimensioni frequentate ogni anno da piu' di un miliardo di persone.

Nessun commento:

Posta un commento