lunedì 28 marzo 2011

Richiesta sospensione bando per la gestione delle attività culturali - Teatro Civico 14 -

Di seguito il testo della lettera aperta inviata al Commissario Straordinario Pietro Mattei riguardo la questione del bando sulla gestione di eventi artistici e culturali per il Comune di Caserta.                                                          


                                                                                                                                                     
                                        Spett. le Commissario Straordinario
                                                                                                                                                                                             Dott. Pietro Mattei
  &nb! sp;  ;                                                                                                                                                                                         e  p.c. agli organi d'informazione

 

Siamo un gruppo di cittadini e di operatori del settore culturale, che vuole sottoporre alla Sua attenzione e riflessione, la questione del bando, recentemente adottato da Lei per il conferimento dell'incarico professionale di progettazione di proposte di eventi artistici e culturali per il comune di Caserta.
In merito a questa vicenda per la quale ha già ricevuto le lettere di richiesta di sospensione del bando da parte di due candidati a sindaco e la richiesta verbale di un terzo candidato a sindaco, La informiamo che ci  associamo  precisando le nostre motivazioni: la figura professionale che dovrebbe ricoprire quanto richiesto dal bando in questione è presente nella nostra città da più di dieci anni, l'aspetto istituzionale di questa figura ha sempre escluso e quindi continuerebbe ad escludere tutta la cittadinanza ed in particolare le varie associazioni culturali e gli operatori di questo settore dal partecipare tramite il Comune ai vari bandi regionali, nazionali ed europei per i finanziamenti alla cultura nella nostra città.
Questa esclusione di tanta parte della cittadinanza lede in primis la cultura stessa e una delle sue qualità principali, che consiste nella diversificazione di proposte culturali che questa città è in grado di esprimere.
Le risorse per la cultura vengono infatti canalizzate, da più di dieci anni, in "eventi" praticamente unici di breve durata, che lasciano poi tutta la città per mesi interi senza alcun tipo di proposta culturale che sia di attrattiva e di conseguente risorsa turistica a favore anche delle attività commerciali, danneggiate ulteriormente da questo aspetto.
La riflessione che Le chiediamo verte su questi punti in particolare:
1) il bando recita: "E' richiesta esperienza pluriennale nella redazione di progetti successivamente ammessi a finanziamento nell'ambito di interventi a valere sul POR Campania 2000- 2006 e sul P.O. FESR 2007/2015",  questo crediamo sia un requisito che può sicurame! nte aver e un dirigente comunale del settore, come accade in altri comuni d'Italia con conseguente riduzione dei costi.
2) la dicitura del bando "Saranno particolarmente valutate analoghe esperienze e collaborazioni prestate presso il comune di Caserta nell'ambito delle attività offerte dell'avviso", ci sembra precludere la partecipazione a personaggi anche autorevoli, che hanno  la sola "colpa" di non aver avuto mai collaborazioni con il nostro Comune; si chiede pertanto in che misura si terrà conto di questa valutazione.
3) Riteniamo che sia  compito di un assessore alla cultura definire una progettualità che in questo modo invece diventerebbe appannaggio di altri.
Le chiediamo pertanto di sospendere questo bando e di lasciare eventualmente alla prossima amministrazione la facoltà di procedere; se proprio Lei ritiene necessario questo bando, a pochi giorni dalla tornata elettorale, La preghiamo di rendere note le Sue motivazioni. 

Se sei d'accordo e condividi la nostra richiesta, firma anche tu. Invia una mail con il tuo nome a fermailbando@gmail.com

 

--
Ufficio Stampa
Teatro civico 14


Alessandro Dorelli

Nessun commento:

Posta un commento